Mostra bottoni
Nascondi bottoni

SDL Centrostudi, Perizie e Sentenze parte 2°

Perizie_Certificate_Usura

Perizie_Certificate_Usura

Qui trovate mail che mi è stato chiesto di pubblicare, ringrazio il Dott Antonio Russo per il supporto tecnico, le spiegazioni che condivide con noi sono molto importanti al fine di capire perchè ci potrebbe servire una perizia e come dovrebbe essere redatta per non essere giudicata: “…La lacunosità della documentazione considerata dal perito di parte nell’elaborazione dei conteggi inficia l’attendibilità della consulenza…”.

Sig.ra Betti mi dispiace contraddirla ma ci sono un sacco di differenze tra la sua perizia e quella della sig.ra Fidanza, per esempio il nome delle vostre società di famiglia, il nome della banca, il numero di conto corrente, la virgola a pagina 10, il punto a pagina 11 e la data di redazione della perizia sono diverse.Mentre non posso fare a meno di notare le uguaglianze a partire dal nome del vostro fornitore Blue Line Consulting partner peritale di SDL Centrostudi e del probabile esito infausto per entrambe a seguito del quale immagino abbiate “recuperato tutti i vostri quatt…” …ehm lasciamo perdere, il suo lo vedo pubblicato immagino che anche la sig.ra Fidanza abbia avuto ugual sua sorte.

Veniamo alle cose serie ovvero alle “uguaglianze nelle due perizie” che sono invece le cose che mi lasciano maggiormente basito:

          1. in entrambe le perizie mi sa che chi le ha scritte fa confusione tra la rilevazione del Teg per i conti correnti e quella per i finanziamenti con piano a rimborso rateale (mutuo, prestito, ecc.); perché scrivere in una perizia su conto corrente …Anche l’Accordato si riduce col tempo e quindi la dizione “Accordato” può essere valida solo al momento della concessione del prestito…“ (pag. 6 perizia Tradunion/Fidanza  & pag. 5 perizia Bema/Betti ) significa non aver ben compreso il meccanismo.
Di fatto l’Accordato in conto corrente quello che viene volgarmente detto FIDO, come molti imprenditori sanno, non si riduce automaticamente con il tempo (come avviene per mutui, prestiti, cessioni ecc.) ma varia in base alle esigenze delle aziende o per volontà della Banca fino a potere essere completamente azzerato di punto in bianco anche senza motivi.
Ad ogni modo non c’è automatica linearità tra la riduzione dell’ Accordato (FIDO)  ed il tempo trascorso come erroneamente sostenuto in entrambe le perizie.
Mi sa che c’è stata una confusione tra il concetto di Accordato contenuto nelle istruzioni Banca D’Italia ed il concetto di Accordato contenuto nelle Centrali Rischi Banca D’Italia documento che prima di svolgere qualsiasi tipo di analisi di questo tipo sulle aziende a  mio avviso va assolutamente consultato insieme ai contratti di apertura, di affidamento ecc. documenti che invece non sono stati minimamente presi in considerazione, valutati ed inseriti nella redazione delle due perizie e anche di altre in mio possesso.

          2.Usura soggettiva qui veramente c’è da restare senza parole e si comprendono molte cose sul modus operandi ed il fine ultimo della società SDL Centrostudi che è quello di “fare cassa (piazzando il più alto numero possibile di perizie) con la massa”.Senza essere ripetitivo vi invito a leggere il forum finanza online pareri-su-sdl-centrostudi-spa; nello specifico al mio post #506 leggerete la spiegazione di questa assurdità contenuta in entrambe le perizie SDL Centrostudi analizzerò poi le altre che metto a disposizione della sig.ra Betti da pubblicare.
Leggendolo vi sarà chiaro cosa c’è dietro veramente e capirete quello che dirò in seguito al presente post ed in un mio futuro intervento in merito alle loro perizie su mutui. In sostanza senza la dimostrazione dello stato di difficoltà e di bisogno il solo superamento del TEGM da parte del TEG non ha alcun valore in tribunale per il recupero delle somme! La dimostrazione va fatta empiricamente (con analisi finanziarie serie che, a mio parere, non conviene fare sotto certi importi) e non scrivendo due cosucce negli atti di citazione (per altro non coperti dalla polizza).

Quello che sto dicendo è dimostrato in numerose Sentenze ma qui a titolo esemplificativo inserisco la Sentenza del Tribunale di Monza del 26.03.2015 relativa ad una Sentenza in cui il cliente/cittadino è stato ancora una volta condannato alla Lite Temeraria, riporto la pagina 4 della stessa:

“Per quanto riguarda l’usura soggettiva va rilevato che MANCA DEL TUTTO la prova che, nel caso concreto, gli interessi praticati fossero del tutto sproporzionati rispetto alla prestazione di denaro e che ciò sia dipeso dall’esistenza di una peculiare condizione di difficoltà economica o finanziaria del correntista nel momento in cui tali interessi sono stati pattuiti”

Quindi, a cosa serve questa usura soggettiva?
Secondo il mio parere serve ad indurre il cliente, specie su importi piccoli/bassi, a sottoscrivere il contratto per fare la perizia a “botte”di € 3.000,00.
Il mio ragionamento è il seguente, se dalla pre-analisi effettuata viene fuori che il cliente ha da recuperare €50.000,00 (di cui €25.000 in usura soggettiva) è facile intuire che il cliente è indotto a fare un banale calcolo costi/benefici tra le spese da sostenere e il valore recuperabile e potrebbe quindi decidere di proseguire nelle varie azioni anche giudiziarie.
Tuttavia se si tiene conto che gli importi per usura soggettiva senza dimostrazione dello stato di bisogno e dello stato di difficoltà finanziaria del cliente così come previsto dalla legge non potranno mai essere recuperati i €50.000,00 a questo punto diminuiscono a €25.000,00 e se a questi applichiamo un banale “conto della serva” dei costi da sostenere composti da perizia €3.000,00, spese legali €2.000,00, eventuale CTU se viene nominata dal Giudice ipotizziamo altri €2.000,00 e ancora il 25% pattuiti  da corrispondere in SDL Centrostudi sui 25.000 euro (pari a € 6.250,00) arriviviamo a circa € 15.000,00 comprensivi anche dei €50,00 per eventuale l’inchiostro della stampante e delle fotocopie da estrarre dalla cancelleria con buona pace del “Dott” Bertollo e dell’ Avv. Rondinelli.

Ecco quindi il nuovo calcolo
costi = € 15.000,00/beneficio = €25.000,00

è chiaro che a questo punto potrebbe non convenire o potrebbe convenire valutare altre strade, diverse tenendo conto poi che i risultati molte volte sono tristemente infausti per il cliente.

          3.Software Certificati beh qui senza che ci dilunghiamo visto che è stato ampiamente dimostrato che in alcuni contratti, tra cui quello della sig.ra Betti, è stato dichiarato il falso asserendo in contratto che le analisi e le pre-analisi fossero svolte con software certificato dal Dipartimento di Economia dell’ Università di Bologna cosa per la quale oltre ad essere stati sanzionati dall’ AGCOM Provv Nr PB783_25195 vi è stata una secca smentita via Pec_Universita_Bologna_BEMA_16_06 niente di meno che dal Direttore del Dipartimento di Scienze Economiche il Prof. Giorgio Bellettini della stessa Università di Bologna

Nella perizia della sig.ra Fidanza  addirittura si dice che ad aver certificato il software è un professore dell’ Università di Bologna. Adesso io non sono un esperto di certificazioni però mi sembra che una certificazione la può rilasciare solo un Ente accreditato e non una persona fisica. In altri contratti si parla di una generica certificazione accademica, nella sanzione di AGCM di certificazione della “mitica e prestigiosa” Università Popolare di Milano, leggete quindi “Università Popolare Milano. Miur prima dà l’ok alle lauree, poi diffida l’ateneo” della testata giornalistica Il Fatto Quotidiano.

          4. Purtroppo non avendo la pre-analisi della sig.ra Fidanza non so se nella sua “pratica” è riscontrabile la stessa anomalia riscontrata nella pratica della sig.ra Betti magari ce lo confermerà direttamente lei.
Prima  però ve lo ricordate questa intervista Video a Serafino Di Loreto …il mio preferito.
Accantonando momentaneamente le “balle” sulla decine e decine di transazioni settimanali, delle perizie certificate di elevato valore (come avete potuto vedere e come vedrete  quando chiederò alla sig.ra Betti di pubblicare le perizie su mutui)  e della certezza del successo e del resto del frasario… concentriamoci invece sulla frase detta al minuto 5.25 ovvero:
“…con una pre-analisi che al CENTEEEESIMO dichiara e certifica …” e vediamole queste pre-analisi al centesimo e confrontiamole con le analisi.

Riporto qui la pre-analisi e la perizia della sig.ra Betti a testimonianza della precisione del “software certificato” si riportano i dati in merito alle somme recuperabili per usura soggettiva così come rinvenuti nel documento di pre-analisi e nella perizia Blue Line Consulting.
Nel primo caso tale dato è pari a euro €19.637,81 (pag. 5 pre-analisi) nel secondo caso è pari a €22.376,47 (pag. 16 perizia ) con un margine di differenza, o meglio sarebbe dire di errore, tra l’una e l’altra €2.738,66 ovvero pari al 13,94%; a mio parere un margine di errore non propriamente tollerabile né per un software certificato né soprattutto per una società il cui proprietario dichiara una precisione millimetrica anzi meglio sarebbe dire centesimetrica.

Concludendo mi piacerebbe sapere cosa ne pensa il “Dott.” Vilnò presidente di Deciba attuale nuovo partner peritale della SDL Centrostudi come da comunicazione intervenuta il 4 giugno u.s di queste perizie dall’alto della sua esperienza in materia, visto che risulta essere, almeno cosi come si autodefinisce attraverso il SUO blog “movimentorevolution” uno dei massimi esperti di usura bancaria.

Perchè quando si entra in società con qualcuno è perché se ne condivide la mission ed IL MODO DI OPERARE giusto ?

Dott. Russo Antonio
Ps non attribuite alla sig.ra Betti affermazioni non sue e delle quali mi prendo la piena responsabilità

“Male non fare, paura non avere”

Se volete leggere il precedente l’articolo “SDL Centrostudi, Perizie e Sentenze parte 1°”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

29 pensieri su “SDL Centrostudi, Perizie e Sentenze parte 2°

  1. Resto basito di tutto quello che leggo….
    Non so più cosa credere…. Un carissimo amico del mio paese lavora con SDL da 3 anni e mi diceva che ad oggi ha fatto circa 40 perizie e che ad oggi 3 clienti hanno recuperato del denaro in mediazione.
    Molte sono ancora in causa.
    3 suoi clienti hanno recuperato denaro quindi le perizie sono state buone….
    Ho grande stima di questo ragazzo ed è molto preparato.
    Ma io credo che la verità sta nel mezzo.
    Cmq dubbi grandi su SDL

    • Massimigliano,
      40 – 3 = 37
      37 in causa
      37 in causa lo ripeto!
      La verità non sta nel mezzo, sta nel 37 e si vedranno i risultati tra 15/18 mesi o forse di più dipende dal tipo di procedimento gidiziario iniziato.
      Ma possibile che lei non rifletta sul piccolo 3, le è sufficiente? Non le viene il dubbio che se solo, e dico solo 3 hanno chiuso in mediazione (senza entrare nel come hanno chiuso, cioè per quanti soldi, cioè se l’investimento nell’acquisto della perizia sia stato sensato o se a fronte di € 2.500 di spesa di perizia che so sia sia recuperato € 80.00 dalla banca – un affare non crede anche lei) c’è un motivo?
      Se le perizie fossero forti TUTTE le banche chiuderebbero in mediazione
      Perche 37 banche invece resistono?
      37 contro 3 e di quei 3 non abbiamo elementi per determinare se ai clienti è convenuto fare questo investimento.
      Ci vuole un filo più di concretezza, la superficialità non serve a nessuno, anzi serve a rovinare famiglie e imprese.
      Io non ho dubbi perchè la mia perizia DOVEVA essere CERTIFICATA dal Dipartimento di Economia di BOLOGNA Università e non lo è….mi dica a che prò raccontare balle in un CONTRATTO?

    • bene finalmente un po’ di numeri su cui costruire delle statistiche 3 cause su 40 fanno il 7,5% dei procedimenti chiusi in mediazione……direi che siamo LEGGERMENTE distanti dal 96% dichiarato più volte ….che questo numero sia stato un PO (ma giusto un po’ eh ) gonfiato per “impressionare” il cliente ( diciamo così o sarebbe meglio dire “ingannare il cliente” ) sul reale valore e sulle reali capacità di questa società? Poi le faccio notare una cosa e vorrei che la notassero tutti …… se in mediazione porto a casa 20.000 euro in base ad una perizia SDL e in realtà da un’analisi ben fatta viene fuori che la somma da recuperare è invece 100.000 siamo sicuri che il vero affare l’ha fatto il cliente e non la Banca ?

  2. Ciao a tutti
    posso aggiungere la mia piccola esperienza con sdl, sperando che sia di aiuto e monito a chi sceglie ancora di fidarsi di una societa’ del genere.
    Ho una casa in asta purtroppo a causa di un mutuo “impazzito” e non sapendo piu’ a chi rivolgermi per vari motivi grazie ad un conoscente, sono entrato in contatto con XXXXXX un venditore-agente-piazzista-impresario, fate voi.
    Subito la persona mi ha stupito sia per la facilita’che la semplicita’ nel guardare e giudicare le cose.
    Obv mi chiese di inviargli copia del mutuo e vari documenti e come un buon venditore mi richiamo’ il pomeriggio dicendomi tranquillo Giuseppe “ci ho dato un occhiata al volo ” qui c’è un usura della madonna non ti preoccupare sistemiamo tutto.
    Io restai perplesso perche’ avevo sottoposto la situazione a 2 altre agenzie e solo dopo vari studi e almeno dieci giorni mi avevano detto che la mia situazione era al limite ma non usurata.
    Questo mago in 3 minuti “ad occhio” aveva scovato l’oro.
    Avvertii’ il mio legale e chiesi un incontro.
    Il soggetto dichiaro’ che avrebbe potuto fornirmi una preanalisi gratuita ma chiaramente per la perizia ci sarebbero voluti dei quattrini.
    Il mio avvocato mi disse vediamo come va ed io accettai.
    La strana preanalisi mi confermava che c’era usura e allora passammo allo step successivo un altro appuntamento dove presenti la persona che aveva acceso il mutuo, il mio legale e il XXXXXX vennero messe le cifre sul tavolo.
    Per la perizia il XXXXXX mi chiese intorno ai 4800,00 € garantendomi con il suo occhio felino che l’usura era conclamata, garantendomi inoltre che esisteva una sorta di assicurazione con la quale se non fosse andato tutto a buon fine mi sarebbero stati ridati i soldi.
    La facilita’ del soggetto a dichiarazioni “ti salvo il culo” mi aveva gia’ fatto scattare un campanello di allarme ma lo lasciai parlare.
    Dopo restati soli venne il meglio 1 mi parlo di questa SDL come una ONLUS mondiale a dirla poco che aiutava tutti e tutti erano felici, mi descrisse una sorta di paradiso dove questi grossi personaggi si erano uniti per portare il loro aiuto ai poveri cristi vessati dalle banche srotolandomi svariate migliaia di casistiche risolte 2 alla fine non sazio mi propose di dividere la mia attivita’ ( tabaccheria in milano) per aprire uno studio di consulenza e raccolta SDL sulla piazza.Ti fai i soldi!!!!
    Se mi avesse allungato a breve gli attributi non ne sarei stato stupito.
    Sempre piu’ perplesso dalla sua mancanza di professionalita’ e dalla facilita’ delle sue soluzioni gli dissi che avrei dovuto farmi prestare il denaro e di stare attento perche’ non mi sarebbe piaciuto scoprire di essere stato truffato…
    Ma scherzi????
    Abbiamo l’assicurazione!!!!!!
    E nessuno ne ha mai avuto bisogno vale a dire 100% di successi.
    bene dopo aver chiesto i soldi a mia sorella una sera ho cominciato a cercare sulla rete e ho scoperto tante piccole storie uguali alle mie dove questi personaggi con in mano le disgrazie della gente speculano sul sangue altrui”a occhio”
    Posso serenamente fornire nome del venditore cellulare e se riesco ho anche il contratto della preanalisi.
    DIFFIDATE.DIFFIDATE.DIFFIDATE

    • Giuseppe, Anna, Mauro, Marco, Rossella, Raffaella, Fabio, Adele, Simona, Giulia, Marina, Mariangela, Angela, Mario, Matteo, Dino, Ivano, Massimo, Luca, Moreno, Attilio, Bianca, Sergio, Giorgio, Gianluca, Alessandro, Roberto, Riccardo, Stefano, Antonio, Corrado, Francesca, Paola, Stefania … Uomini e Donne, persone. #nobusiness #maipiùsoli

  3. Vi vorrei riportare la mia esperienza professionale.
    Conosco le perizie della Blu Line molto bene e, sino ad ora, non ho ancora trovato un elaborato degno di essere chiamato tale.
    I parametri utilizzati sono fuorvianti, erronei e faziosi.
    Ovvio che la difesa tecnica adottata dal legale incaricato non può che ripercorrere integralmente i risultati esposti dalla perizia.
    Si prende di provare, peraltro in sede civile, l’usura soggettiva attraverso il richiamo ai tassi medi applicati, senza considerare le condizioni economiche in cui versano i correntisti.
    Le cause contro le banche si possono vincere, ma solo in presenza di determinati parametri che devono essere ricercati attentamente.
    Altro discorso riguarda la deontologia a cui dovrebbe informarsi il legale…
    Mi dispiace solamente che una realtà simile sia riuscita in pochi anni a intasare i nostri tribunali, cagionando danni a correntisti ignari, anche se un po’ illusi.

  4. Salve.mi scusi se la disturbo, ho letto il suo blog e il sito finanze online e purtroppo avendo problemi con la banca per il mutuo sono caduta anch’io nel sdl poiche ho firmato il contrattto il 31/07/2015 e in questo mese di agosto non credo che abbiano iniziato alcun chè in merito alla perizia …in quanto pare secondo, il loro consulente, che anche loro siano in ferie (ma sono in ferie?) può aiutarmi a uscire da questo incubo sdl ?leggendo quanto postato da voi e lette le sentenze dai vari tribunali voglio fare annullare il contratto con sdl e non voglio rimetterci 1 solo euro cosa posso fare? cosa mi consigliate? spero in una vostra risposta restoa vostra disposizione e nel frattempo ringrazio anticipatamente dell’attenzione e porgo cordiali saluti.

  5. Invito il mio omonimo a correggere gli errori a rivedere il proprio stile: ‘gli avvocati chi gli sceglie’ nn è proprio da esperto di diritto bancario che si dà arie di censore ma di un gelataio dal mediocre successo (nonostante la calura di questi giorni)…
    A proposito: Antonio Russo, chi era costui ?

      • Signora Betti e dott. Russo, finite le ferie ?
        I miei commenti attendono ancora di essere pubblicati…

      • Grazie infinite, sono andate splendidamente! Gentile il suo interessamento. Visto che stà usando un nick appositamente creato per poter scrivere su questo blog, la avviso comunque che deve osservare le regole di tutti, sia educato e costruttivo, non pubblicizzi nessuna attività e andremo d’accordo. Se non le vuole osservare le consiglio di comprare anche lei uno spazio suo e non utilizzare quello degli altri. La ringrazio infinitamente e le auguro buona serata

    • Caro “omonimo”, o meglio sarebbe dire vigliacco che crea un indirizzo e-mail ed un nickname uguale al mio su finanza on line per commentare su questo blog. In primis per lei io sono il “Dott. Russo” , in secundis anziché nascondersi dietro un nick omonimo al mio perché non ci dice chi è ? e cosa fa di lavoro ..anche se io immagino sia il solito ex venditore di pentolame attuale esperto di anomalie bancarie al soldo dei nostri “amici”. Anziché contestare i miei errori d’italiano, materia per la quale io stesso riconosco delle lacune ( avrei fatto l’azzeccagarbugli se avessi avuto una consona proprietà di linguaggio), perché non confuta le mie spiegazioni o perché non le fa confutare ai due illustrissimi prof Di Loreto e Pigolotti i quali visti i loto CV mi sembra di capire che ci troviamo di fronte a due fiori di economisti prossimi al Nobel
      https://www.sdlcentrostudi.it/chi-siamo/professionisti/av-prof-serafino-di-loreto-socio-fondatore/
      https://www.sdlcentrostudi.it/chi-siamo/professionisti/dott-prof-stefano-pigolotti/
      venendo invece agli esperti di diritto bancario di cui lei si riempie la bocca ma a chi si riferisce ?

      Parla per caso del prof Di Loreto abilitato alla professione di avvocato dal 2011, 4 anni fa, alla veneranda età di 50 e passa anni? (in realtà dal 2011 al 2014 era registrato come abogado nella sezione speciale e solo nel 2014 dopo i 3 anni previsti dalla legge è stato iscritto nell’albo ordinario)
      http://www.ordineavvocati.roma.it/AlboElenchi/AlboAvvocati/SchedaIscrittoNew.asp?ID=7960

      oppure parla dell’ Avv. Rondinelli iscritto all’albo degli avvocato da meno di 3 anni ? https://sfera.sferabit.com/servizi/alboonline/index.php?id=1068

      ma forse lei si riferisce all’avv. Stracuzzi quello che in Sdl si occupa della formazione degli avvocati
      https://www.youtube.com/watch?v=CWfjzmoSP6E (le cose che dice in questo video non si possono sentire…..)
      anche lui vanta una grande esperienza in campo bancario http://www.ordineavvocaticatania.it/area_avvocati/albo/default.aspx

      ma forse lei si riferiva al nostro caro Egregio grande esperto, anzi il massimo esperto di usura, che “da ben 2 anni ” si occupa di usura https://www.linkedin.com/pub/gaetano-viln%C3%B2/56/671/3a2

      sono questi i suoi esperti ? in 4 non raggiungono 10 anni di esperienza complessivamente e stiamo parlando del top della SDL …..

      ah venendo invece all’ avv. Riccio …io sono di Napoli e gli studi legali specializzati in bancario sulla piazza napoletana li conosco e fino ad un paio di anni fa ovvero da quando è entrato nel network SDL dello studio legale Riccio di Cardito non ne ho mai sentito parlare…..

    • venendo invece a chi ero ….le dico che non è importante chi ero e chi sono ma è importante chi sarò …..ovvero quello che metterà la lapide su questa vicenda e la rimanderà a vendere pentolame tra gli allegri paesini della bassa bergamasca

  6. E ti pareva inizia lo scaricabarile…vuole dire che quello che ho scritto non è destituito di fondamento ?

    Movimentorevolution

    la colpa è degli avvocati e delle perizie “meno complesse ed efficaci” …”quelli di SDL sono venditori e l’attività di un venditore è vendere ” (poi si offendono se li chiami piazzisti…)

    Mi scusi “Dott.” Vilnò una domanda ?

    Ma gli avvocati chi gli sceglie? SDL

    Chi forma gli avvocati con insulsi master da 5000 euro a botta (giusto perché “tutto fa cassa”)? SDL …a proposito immagino che abbiate l’autorizzazione del Miur per rilasciare un titolo accademico denominato “master” giusto ?

    chi scegli il partner peritale? SDL

    Chia fa di corsi di formazione da pseudo setta dove si sparano balle sulle percentuali miracolose di cause vinte (96%) ? SDL

    Chi promette e pattuisce in contratto certificazione software fasulle dell’ università di Bologna ? SDL

    Chi manda allo sbaraglio migliaia di mutuatari sulla base di una interpretazione AD USO e CONSUMO del proprio business? SDL

    Chi è che ha preso la Batosta con lite temeraria a Padova ? Serafino Di Loreto Avv. nonche proprietario di SDL

    Chi è che da per sicura la vittoria di una causa si ricorda “con noi si vince o non si perde e recuperi tutti i suoi quattrini”? Serafino di Loreto Vvv. nonché proprietario di SDL

    Devo continuare? vuole farci credere che SDL non ha nessuna responsabilità?
    mi scusi ma se domani qualcuno muore avvelenato dopo aver assaggiato la nutella la responsabilità é della Ferrero o dello sperduto produttore di olio di palma avvelenato che si trova nelle isole indonesiane ?

    Ai Commerciali…fate molta attenzione perché alla fine del giro di giostra, quando toccherà pagare, verrete scaricati proprio come sta avvenendo ora con avvocati e con la Blue Line…
    leggetevi questo link …racconta della storia di ex segnalatori e procacciatori della SSI società che Serafino di Loreto ( B2) e Pierfelice Minoia (B10) conoscono moooolto bene; guardate che fine hanno fatto gli ex segnalatori e procacciatori di questa società…poi ne riparliamo

    http://www.exssi.it/

    • Cara signora Fidanza,
      Ho letto la sentenza è sinceramente nn credo che l’esito infausto della causa intrapresa con Sdl sia la causa della chiusura della Sua azienda uktraventennal e.
      Nn è che Lei, come molti degli accoliti del duo Betti-Russo, cerca delle scuse per sopportare l’amara realtà, ovvero che Lei è imprenditorialmente poco capace o quantomeno vittima della crisi; ma ovviamente fare i conti con sé stessi nn è cosa facile e ben venga dunque un capro espiatorio… Che poi sia Sdl o altri poco importo.
      La coscienza è apposto e la faccia è salva.

      • Certo perchè sicuramente lei è un esperto e avrà visto tutta la documentazione relativa all’azienda della Sig.ra Fidanza. Verò?! Giusto per dare fondamenta, per far capire a tutti quanto è autorevole avrà sicuramente esaminato tutto prima di parlare. Ah, lei qui è un ospite e per lei c’è un’altra regola, io sono per lei la Sig.ra Betti, quando parla di me!

  7. Apro una breve parentesi per informarvi che ad oggi non si ha alcuna notizia ufficiale relativa al ricorso per la sanzione di 100.000 Euro inflitta dal Garante alla SDL.

    • Chiudo la breve parentesi, notando come alla Convention di Sdl tenutasi a Roma lo scorso 19 settembre era presente ed è intervenuto sul palco anche l’avv. Catricalà presidente dell’autorità antitrust fino al 2011.
      Non crederete mica che Catricalà non sapesse della sanzione comminata dall’antitrust nel 2014 ?
      In uno stato di diritto è normale che vi siano autorità che vigilano e che, se del caso, comminino sanzioni.
      Dopodiché però non si può essere marchiati a vita.

      • Ok, ma ci si deve anche comportare ETICAMENTE con chi è stato danneggiato.
        Parliamo del caso Volkswagen? Di come l’azienda ha egregiamente ammesso e del fondo che ha creato in zero virgola per sostenere i danneggiati? Del programma di ritiro dei veicoli dal mercato? Dei vertici già mandati a casa? ecc ecc è così difficile ammettere e collaborare?
        Non sarebbe meglio invece che non rispondere al telefono e fregarsene di chi ha perso soldi, aziende e oggi è nei guai?
        Anonimo la avviso ho ci mette il suo nome o non a posso più pubblicare. Non ci fa una bella figura a comportarsi da vigliacco, se lo faccia dire! E non ci fa una bella figura nemmeno l’azienda che rappresenta.