“…E’ sempre difficile per un legale fare pronostici circa l’esito del giudizio che gli viene affidato. Troppe sono le variabili indipendenti che entrano in gioco, più o meno decisive. Per tale motivo è indice di correttezza e professionalità non dare mai nulla per scontato (magari per “guadagnarsi” un mandato) e costituisce preciso dovere deontologico fornire un’informativa adeguata al cliente che voglia far valere un proprio diritto e/o debba difendersi dalle altrui pretese, rappresentando tutte le circostanze necessarie e rilevanti affinché l’assistito possa assumere una decisione il più possibile consapevole, pur a fronte dell’alea del giudizio. …

Ecco spiegato perchè siamo amiche!