Anticipo che questo articolo verrà malissimo perchè oggi ho ZERO voglia di scrivere e/o di farlo!

Ho volutamente cancellato i dati della banca perché NON VOGLIO fare pubblicità alle vittorie degli Istituti di Credito contro i loro Clienti; sono una che ha subito un ERRORE, quindi un torto da una banca per cui quando vedo  sentenze come la mia o come questa ho un travaso di bile incontrollato.
(AAA cercasi antidoto contro il nervoso continuato e costante!)

Detto ciò, ecco un’altra Sentenza_Bergamo_1242_2015 scomoda che non ha trovato pubblicazione nella sezione “Leggi e Sentenze” del sito di SDL Centrostudi.

Questa sentenza è regolata da un contratto sottoscritto tra Raffaella e SDL Centrostudi in data 29 giugno 2012. Il contratto non prevede nessuna copertura assicurativa e all’art.7, leggo chiaramente; trovo scritto:

“Nell’ipotesi in cui, al fine di recuperare il credito, sia indispensabile la procedura giudiziale il Cliente sin da ora affida mandato a professionisti indicati da SDL sia per la difesa legale che per l’attività di CTP (nel caso l’Autorità Giudiziaria richiedesse una CTU). Gli onorari per tali prestazioni non sono da includersi nel presente accordo e saranno corrisposti direttamente ai professionisti contro emissione di regolare fattura.”

 

Sui contratti di SDL Centrostudi ci tornerò perché li trovo tutti molto interessanti da analizzare dato che sono diversi e mi farebbe piacere condividerli anche con dei #professionistiseri e avere i loro pareri competenti.
Anche questa sentenza la trovo estremamente interessante e NOVITA’ ASSOLUTA, qui non discutiamo di perizie econometriche, non discutiamo di numeri, ne di leggi che regolano la materia di usura o anatocismo; niente interpretazione libera della 350/2013 (la nostra amica) e la 108 “che_cavolo_ne_so_di_che_anno_è” e/o le istruzioni di Banca d’Italia…ecc. ecc. ecc.

No! Qui ci si ferma prima, molto prima!

Nella seconda pagina del documento che vi ho allegato infatti c’è scritto:

“ …la banca, si costituiva in data 25 febbraio 2014, eccependo preliminarmente l’inesistenza e/o la nullità assoluta e insanabile dell’atto di citazione, in quantonotificato ad essa convenuta da parte dell’Avv. M. Z., mero domiciliatario degli attori, in violazione dell’art. 1 della L. 53/1994. Nel merito, chiedeva il rigetto di ogni avversa pretesa. …”

E ancora

Motivi della decisone

“L’atto di citazione introduttivo del presente giudizio è stato notificato alla (banca) dall’Avv. M.F.Z, munito della prescritta specifica autorizzazione dell’Ordine degli Avvocati di … … …, in qualità di domiciliatario di Raffaella e …  Ciò premesso, va ricordato che il procuratore che sia semplice domiciliatario è abilitato alla sola ricezione, per conto del difensore, delle notificazioni e comunicazioni degli atti del processo e non anche al compimento di atti di impulso processuale. …”

“A norma dell’art. 1 della L. 21 gennaio 1994, n. 53, solo l’avvocato munito di procura alle liti può eseguire direttamente le notifiche; pertanto…..”

“Nel caso in esame, non essendo state eseguite le attività di notificazione dal difensore, ma dal domiciliatario, neppure delegato, deve farsi applicazione del principio sopra richiamato.”

Ciò che ha deciso il Tribunale di Bergamo lo potete immaginare quindi, per chi vuole approfondire non resta che leggere la sentenza, poche paginette.

Io oggi di commentare non ne ho proprio voglia, non ho nemmeno voglia di essere brillante; ho solo domande, le potrei fare a SDL Centrostudi ma è più probabile che risponda Raffaella.

  1. Raffaella, scusa, poi cosa è successo?
  2. SDL Centrostudi ha sistemato questo problema di natura giuridica che ti vede soccombente nei confronti della banca?
  3. Hai sistemato la problematica con la banca per il quale hai acquistato la perizia e hai incardinato questo procedimento iniziato attraverso la firma del contratto in data 29 giugno 2012? SDL Centrostudi cosa ha fatto per garantire la sua cliente? E i professionisti cosa hanno fatto?

Raffaella io ti sono vicina; … forse anche tu oggi non hai voglia di essere brillante ma se hai voglia di rispondere alle domande o vuoi mandarmi la tua storia, sarò felice di pubblicarla.