Lezione nr 1: come abbandonare un cliente dopo una sentenza di soccombenza contro una banca, elegantemente.

Non poteva mancare un post in merito all’oggetto. Oramai da un anno sono la testimonial ufficiale del metodo operativo di lavoro inutile e falsamente etico della società SDL Centrostudi. La mia storia la conoscete tutti, ma se voleste rinfrescarvi la memoria potete leggere il post “SDL Centrostudi: SENTENZA di soccombenza al n. r.g. 64615/2013 – Tribunale di Milano”

In passato più volte ho denunciato il totale abbandono a cui ero stata sottoposta dopo aver perso la causa civile che SDL Centrostudi e il proprio staff legale, capitanato da Avv. Biagio Riccio mi hanno procurato attraverso il loro operato facilone, superficiale, approssimativo e generico nell’affrontare le problematiche del rapporto economico tra cliente e banche.

Un atto di citazione con domande inammissibili in giudizio e una perizia giudicata “inattendibile tale da inficiare la consulenza stessa” non sono certo le armi da utilizzare per andare a far rispettare i propri diritti davanti ad un banca. Datemi retta se queste sono le armi che SDL Centrostudi vi ha offerto, abbandonate, scappate a gambe levate, è il consiglio migliore che vi posso dare, e pensate un pò, ve lo dò con tutto il cuore e totalmente in modo GRATUITO.

Il tempo è passato, e mano mano il mio “me”  aumentava ogni giorno e cresceva di numero fino a diventare “noi”, noi tutti; tutti quelli che hanno perso una causa e come me sono stati abbandonati con un problema legato al rapporto bancario ancora più grave di quello iniziale, ed ad abbandonarci sempre la stessa società e tutto lo staff legale che gravita intorno a questa. 

C’è da chiedersi: ma è giusto firmare un contratto e pagare in anticipo tutto il compenso ad una società che “millanta” di proteggerti dalle banche e ritrovarsi in situazioni aggravate proprio contro le stesse?
Mi arrogo il diritto di rispondervi: NO, non solo non è giusto ma è anche illecito e immorale questo tipo di comportamento, lontano anni luce dalla figura seria, professionale e tutelante quale dovrebbe essere quella di un avvocato o di una azienda che si attribuisca un titolo di “consulente per la tutela contro le anomalie bancarie”, questa è la mia opinione ma sono certa che anche la giustizia la pensa come me e molto probabilmente anche tanti di voi.

Signori cari della SDL Centrostudi, una presa di coscienza seria, voi le banche le fate RIDERE non piangere, siate onesti una volta per tutte; date retta. Prendere atto del problema è l’inizio della soluzione dello stesso. E qui, nel nostro paese il problema siete voi, voi della SDL Centrostudi non sapete lavorare, non sapete fare una perizia, non sapete tutelare i clienti, sfruttate la forza lavoro, i consulenti/lavoratori e si, sfruttate anche gli avvocati affiliati a voi, un pugnetto di € e un bel “kit giuridico preimpostato” per far atti in “copia ed incolla” …et voilà ecco i risultati! Rifletteteci, non è tardi!

Le conseguenze sono quelle descritte in questa testimonianza che condivido con tutti voi, ecco cosa deve fare un cliente dopo aver firmato il contratto con SDL Centrostudi; mia nonna diceva in merito “chi fa da se fa per tre” ossia l’arte di arrangiarsi e risolversi da solo il problema del contenzioso bancario aggravato dall’ennesima sentenza di soccombenza e da consigli professionali assurdi.

Luca, in sintesi:

  1. ha perso la causa contro la banca
  2. ha dovuto versare in fretta tutte le rate del mutuo che gli avevano consigliato di non pagare in una unica soluzione,
  3. mettere l’azienda in liquidazione
  4. chiedere alla banca che gli accordino un saldo e stralcio sulle pesanti spese di soccombenza emesse dal Tribunale

Luca, che ringrazio a nome di tutti, mette a disposizione la sua mail, scritta di suo pugno, quale “format” della lettera che tutti voi potete scrivere se vi trovate nella sua stessa situazione imbarazzante nella quale la SDL Centrostudi vi ha cacciato, ecco qui di seguito il testo:

Da: Txxxxxx srl ha scritto
A:Lxxxxxx Avv. Roberto <Xxxxxxx@xxxxxxxxxx.it>
Cn: Deborah Betti
Date: 30 maggio 2016 08:52
Oggetto: Procedimento RG n. 2012/2013 Txxxxxx srl/Banca Xxxxx xxx Xxxxxx spa
c.a.  Avv.Roberto Lxxxxxx

Buongiorno, come anticipato telefonicamente alla segreteria del suo Studio, sono a contattarla in merito al Procedimento RG n. 2012/2013 Txxxxxx/Banca Xxxxx xxx Xxxxxx spa, per il quale la mia societa’ è risultata soccombente nei confronti della Banca Xxxxx xxx Xxxxxx spa da lei assistita.

Purtroppo come molte altre persone, sono una vittima della società SDL Centrostudi e dei suoi professionisti poco seri che oltre a consigliarmi questa causa civile, mi hanno indicato di non pagare le rate di mutuo, aggravando la posizione economica e fino a farmi segnalare anche in Centrale dei Rischi.

Proprio per questo, insieme alle altre vittime malcapitati clienti, sto valutando di adire all’autorità giudiziaria attraverso una denuncia penale nei confronti di SDL Centrostudi e dei componenti del CDA, oltre ad essermi già unito per l’avvio della procedura civile congiunta con altri cittadini assistiti tutti dall’Avv Leonardo Rizzo in Milano.

In data 19/04/2016 come da accordi con il Direttore di Filale Banca Xxxxx xxx Xxxxxx spa Agenzia 3 Lxxxxxx, ho risanato tutta la posizione relativamente alle rate scadute, spiegando anche a lui l’accaduto.

Per tale motivo ho predisposto insieme al mio commercialista la liquidazione della societa’ che rappresento la Txxxxxx srl, progettando il risanamento delle posizioni debitorie.

Per le ragioni espresse, crisi economica e il crollo del lavoro che in particolare modo ha colpito il settore immobiliare, sono ad offrirle l’importo di € 3500,00 a saldo e stralcio relativamente alle spese di lite della causa in oggetto (importo comprensivo di cpa, spese forfettarie, iva, al netto di ritenuta d’acconto li verserò nei tempi di legge mediante F24).

Confidando nella sua comprensione e soprattutto in quella della Banca Xxxxx xxx Xxxxxx spa che lei rappresenta come sua cliente che mi ha visto nel tempo solido cliente, ancor oggi dimostrandolo attraverso il risanamento delle rate del mutuo, rimango in attesa di un suo cortese riscontro e di ricevere la notula con indicazione IBAN per poter effettuare il bonifico.

Certo della sua comprensione sia dal  punto di vista umano che professionale mi è gradita l’occasione per porgerLe i miei più sentiti
cordiali saluti

Scusate mi correggo, da questa testimonianza fresca di questi giorni è evidente che vi riesce difficile anche scrivere una semplice lettera, a quanto vedo. Certo le poesie dell’Avv. Biagio Riccio sono fatte decisamente meglio, ma si sà, noi siamo quelli del livello medio/basso che dobbiamo accontentarci di scrivere lettere banali da soli pur avendo pagato in anticipo gli avvocati.

Passare alla vendita della “marmitta” al posto della perizia e della consulenza per illeciti bancari a questo punto mi sa che potrebbe essere una buona idea.

Lezione nr 1: come abbandonare un cliente dopo una sentenza di soccombenza contro una banca, elegantemente, abbiamo imparato. Grazie SDL Centrostudi.