Mostra bottoni
Nascondi bottoni

SDL Centrostudi: software, perizie certificate #parliamodelniente

Perizie Cerificate o Asseverate

Perizie Cerificate o Asseverate

Allora, quindi?! Come al solito in SDL Centrostudi SPA c’è solo confusione e tanta poca chiarezza; sicché NOI, definiti i consumatori, quelli che dovrebbero comprare le perizie “econometriche” e affidarsi nelle mani di queste società per farsi difendere dalle banche combattendo gli illeciti bancari arriviamo a non capire nulla!

Smistare tutte le mail e rispondere sta diventando un vero e proprio lavoro; esagero, …  una vera e propria “mission” (a star con lo zoppo si impara a zoppicare nel dire sciocchezze…) oggi, tra le tante ricevute, ne spicca una in particolare, che solleva il solito problema, ancora: LA CERTIFICAZIONE del SOFTWARE!

Allora facciamo il punto:
in principio il software era certificato dall’Università di Bologna, il famoso punto 13: “bla…bla…bla…prende atto che la/e pre-analisi e l’analisi (perizie) commissionate a SDL sono redatte con software certificato dal Dipartimento di Economia dell’Università di Bologna…bla..bla…bla” Trovate il documento e nell’articolo da leggere qui: BEMA e il Contratto con SDL Centrostudi.

Ad un certo punto lo stimato Ateneo di Bologna risponde e chiarisce che per SDL Centrostudi non ha certificato proprio un bel niente; non solo, diffidano chiunque dal diffondere notizie diverse o comunque ad associare in alcun modo il nome del Dipartimento e/o dell’Ateneo al software in questione o ad altra qualsivoglia attività riferibile alla società SDL Centrostudi – e trovate l’articolo qui con tanto di allegati, SDL Centrostudi: VERBA VOLANT, SCRIPTA MANENT!

Oggi, un amico mi invia una bella mail con allegati, ecco qui la nuova Comunicazione Clienti_SDL Centrostudi Spa che è una bella informativa per i clienti nella quale dichiarano, ve l’ho evidenziato in giallo ma riporto per praticità: “solito…bla…bla…bla. Grazie allo staff di esperti professionisti ed all’esclusivo software asseverato dall’Università Popolare di Milano, la SDL Centrostudi Spa è in grado di produrre una preanalisi in tempi strettissimi: …bla…bla…bla” Per rinfrescare a tutti la memoria mi riguardiamo l’articolo del giornale “Il Fatto Quotidiano” su questa Università Popolare di Milano dove tra le altre cose troviamo scritto: “….al MIUR (Ministero dell’Istruzione, delle Università e della Ricerca) parlano di millanterie dell’università e l’hanno diffidata a rilasciare titoli accademici con tanto di denuncia presentata nel 2013….”

Vicenda questa tutt’altro che chiusa e credo ci sia ancora tanto da scrivere!

Ancora un po’ di ricerche sul web e mi imbatto in un post al sito firmato “admin”, ora Redazione rivisitato oggi in data 30 luglio 2016, perché il nome , la faccia è sempre meglio non mettercela – da notare – e tra le righe leggo: “il solito…bla…bla…bla, fra le più importanti società del settore SDL CENTRO STUDI di Brescia, è recente la notizia che i software per la composizione perizie Mutui e Leasing sono certificate proprio dall’associazione DECIBA …bla..bla…bla…”

ALLORA! Mah ragazzi nemmeno se giocate nella stessa squadra riuscite a mettervi d’accordo? E poi saremmo NOI gli sbarellati?  Quelli da salvare dagli illeciti bancari? e dovremmo affidarci alle vostre società SDL Centrostudi Spa o DECIBA?! Andiamo bene!

E comunque il modus operandi è sempre lo stesso; nessuno firma nero su bianco quel che scrive/dice e nessuno allega un bel cavolo di nulla! Della serie: “ti dico io che il software è certificato, fidati e non fare altre domande perché non ti devo delle risposte!”

Da una parte è il software che emette la perizia è certificato dall’altra è asseverato, in lingua italiana, signori, SONO DUE COSE DIVERSE, come lo sono la banana e la pizza …SONO DIVERSE è un fatto! 

SDL Centrostudi Spa, ci avete preso proprio per degli imbecilli?

 

  1. chi è l’ente (se esiste) che può certificare questo software sul nostro territorio nazionale?
  2. Università Popolare di Milano non può rilasciare titoli accademici riconosciuti nel nostro stato – ma può asseverare un software, ma siamo sicuri?
  3. chi è DECIBA per avere il potere di disporre della facoltà di certificare un software? Vediamo i documenti necessari per attestare la veridicità di questa affermazione.
  4. nomi dei membri del comitato scientifico di SDL Centrostudi Spa e della “Associazione” DECIDA, se è un’associazione perchè in realtà pare sia una società, siete disposti a metterci la faccia?

Facciamo un ripasso di italiano sul significato della parola CERTIFICATO?Tra quelle che mi sono piaciute di più al sito wikipedia:

“Un certificato (dall’espressione tardo-latina certum facere, ‘dichiarare vero’, composta da certum, ‘certo’, e facere, ‘fare’), spesso detto anche attestato è un documento contenente una certificazione, intesa quale atto giuridico e, più precisamente, dichiarazione di conoscenza di fatti, atti o qualità, rilasciata in forma scritta da un soggetto investito di determinate attribuzioni.”

Non potete farvela da soli la certificazione e nemmeno attribuirla ad enti o altro non riconosciuti dallo Stato Italiano!
Potete però certificarVi il solito vostro “bla…bla…bla” che continua ad essere una costante per Voi!

#parliamodelniente #mettetecilafaccia #lebugiehannolegambecorte

Chiedo a tutti i professionisti quali avvocati, periti, commercialisti, professori se potete commentare chiarite bene questo discorso delle certificazioni e delle asseverazioni, vi ringrazio anticipatamente per il vostro contributo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

70 pensieri su “SDL Centrostudi: software, perizie certificate #parliamodelniente

  1. Certificato, non certificato ma sto Software funziona o non funziona?
    Perché se funziona siete voi che state parlando del niente.
    Su tanti commerciali SDL ci sono tante mele marce, è vero, c’è chi illude, chi convince a fare causa anche se non conviene, per le provvigioni è chiaro. C’è poi chi non chiarisce che non tutte le spese rientrano nel prezzo pagato e chi più ne ha più ne metta, ma non ritengo giusto condannare tutta l’organizzazione.
    La mission non la mission, queste sono chiacchiere è vero ma c’è tanta gente che lavora seriamente ed anche SDL ha molte sentenze positive e tanto ha fatto, qui si parla solo del brutto…….così è facile.
    Vincenzo R.

    • Cito: “Su tanti commerciali SDL ci sono tante mele marce” … e di chi è la colpa del fatto che la selezione del personale, ossia del commerciale, è fatta di tante mele marce? …Oramai non mi stupisco più di quel che leggo, contraddizioni inutili, e le figuracce che si fanno a scrivere queste cose.

  2. Sono Mauro Sgualdino della Sgualdino Pneumatici di Sondrio voglio testimoniare quanto accaduto nel corso della mia personale esperienza con JD Group S.p.A.
    Il mio primo contatto fu con un consulente della JD Group S.p.A. il quale, si recò presso la sede della mia azienda e dopo un lavoro certosino di preanalisi sui miei conti correnti e la raccolta dei documenti sia di estratti conto trimestrali che contrattuali, mi consigliò di approfondire l’analisi con lo sviluppo di una perizia.
    Decisi così di fidarmi e restai in attesa di ricevere l’esito.
    Esso, non tardò ad arrivare e dopo circa trenta giorni tenevo tra le mani la relazione che apriva
    la strada alla trattativa con l’istituto di credito.
    La fase conclusiva, cioè quella più sentita e attesa della mediazione e il contestuale accordo si è
    esaurita positivamente in un solo incontro.
    Durante la discussione la banca ha rilevato la mancata indicazione delle condizioni nei contratti di conto corrente. Questo ha fatto si che le commissioni e le spese illegittimamente applicatomi, mi venissero risarcite!
    Il successo degno di nota sta proprio nella somma ricevuta.
    Ebbene, l’ipotesi iniziale di circa € 34.000,00 ha trovato accoglimento per la ripetizione in mio favore della somma pari a € 32.000,00.
    Direi un’ottima conciliazione!
    L’obiettivo di questa testimonianza è quello di porgere il mio invito a tutti gli imprenditori che
    intendono fare chiarezza sui propri rapporti bancari di affidarsi a professionisti seri e non credere ad “aziende” e “consulenti” improvvisati che anziché migliorare la situazione di chi usufruisce dei loro servizi la peggiora!

    Mauro Sgualdino
    EUROMASTER
    SGUALDINO PNEUMATICI SRL
    VIA MAZZINI 63/C
    23100 SONDRIO

  3. Pulisplendor di Paganin Matteo via Monsignor Caviglioli 49 – Borgomanero (NO) tel. 0322/830866

    Questa lettera non è un solo un ringraziamento a JD group per averci fatto recuperare una somma che la banca ci aveva portato via ingiustamente, ma vuole essere un ringraziamento personale al Presidente Scandella e al vicepresidente Flego. La mia attività, un’ impresa di pulizie di Biella, negli ultimi anni ha sentito molto del periodo economico negativo e il giro di affari è calato parecchio. Oltre a questo problema abbiamo anche scoperto con JD Group che l’istituto di credito ci aveva fatto pagare tassi di usura. Con enorme professionalità e velocità da parte di JD, siamo riusciti a recuperare una cifra per noi di vitale importanza in brevissimo tempo, 6 mesi.
    La situazione della mia attività però non è migliorata e nonostante i nostri sforzi ci siamo trovati in seria difficoltà a versare a JD Group il più che giusto compenso per i loro servizi.
    Decidiamo quindi di invitare Presidente e Vice Presidente da noi, per cercare di accordarci per una dilazione di pagamenti.
    Una volta a casa mia, i due ospiti si sono accorti che mancavano i mobili, pignorati da Equitalia e il Presidente, nel vedere la presenza anche dei miei figli piccoli non ha nascosto la sua commozione nell’appurare una così grave situazione.
    Senza che io dicessi nulla e con gli occhi lucidi il Presidente Scandella e il Vice Presidente Flego, hanno preso la decisione di rinunciare al compenso che spettava a JD.
    In quel momento ho capito la bontà d’animo di questi due uomini che, oltre a svolgere un lavoro degno di ammirazione, si sono immedesimati nella mia vicenda e con un gesto di pura umanità hanno riportato uno spiraglio di luce per la mia famiglia.
    Non smetterò mai di ringraziare JD GROUP per quello che fa ma soprattutto voglio far sapere a tutti la nobiltà che caratterizza le persone di questa azienda.
    Grazie, con l’augurio che continuate sempre a star vicino a chi veramente ne ha bisogno.

  4. Ciao a tutti, voglio lasciare la mia testimonianza mettendo il mio nome cosi da non fare arrabbiare il signor Giorgio di cui ho letto la risposta al commento qua sotto, e devo dire che Giorgio non ha tutti i torti!
    Mi chiamo Pasquale Balduzzi di Bergamo lavoravo con un’azienda che fa anatocismo e che non è SDL e sono andato via solo perché ho aperto un mio studio che non fa anatocismo, non voglio dire il nome della società con cui collaboravo perché non serve, l’ho però vista citata sul blog, devo dire che sono stato trattato bene e che abbiamo realmente aiutato aziende e persone con risultati ottimi, devo anche dire che si può sputtanare tutti e tutto ma è palese che se non esistessero queste aziende saremmo tutti in mano ai poteri forti senza poterci difendere.
    Vorrei dare dei consigli e mettervi in guardia nella scelta.
    1 – Controllate da quanti anni esiste la società e se ha sempre avuto come un oggetto soc. controllo e trattative bancarie perché se uno prima vende pomodori e da due anni fa anatocismo è meglio scappare?
    2 – diffidate da chi vi dice che le cause si vincono tutte perché non è così, diffidate da siti spot troppo commerciali perché dietro non ci sono professionisti ma avventurieri.
    3 – Controllate le strutture, controllate che non siano fatiscenti.
    Spero di essere stato utile ringrazio e saluto.
    Ps. Caro Giorgio non si arrabbi che il mondo è bello perché avariato.
    Pasquale Di Bergamo

  5. Mi chiamo Filippo Marchetti e sono titolare di una conceria del Veneto.
    Sono rimasto sconcertato di quanto ho letto in questo blog, e anche se non ho mai tempo mi sono sentito costretto a scrivere. Chiedo scusa se ci sarà qualche errore ma ho solo la terza media. Ho pagato una perizia con sdl che mi è costata 4.000 euro e non ho mai visto nonostante ho chiamato e richiamato. Mi sono rivolto a jd group e ho pagato una perizia 2.300 euro. Mi sono fidato del presidente, persona che dico ancora oggi mi ha salvato la vita. In sostanza ho chiuso la mia posizione con unicredit recuperando 650.000 euro e con un altra banca ho chiuso a stralcio un debito di 130.000 a 30.000. Mi piacerebbe signora debora poterle madre l’accordo firmato per dimostrare l’aiuto e la salvezza che ci ha dato questa azienda e questa persona che è il presidente.
    Io nella mia ignoranza penso che bisogna dare spazio a tutti di replica e di parlare ma quando una persona come questo “paolo” si permette di offendere a livello personale credo che bisognerebbe impedirgli di pubblicare queste cose. Perché la persona ha una famiglia e dei figli. Conosco personalmente il presidente di questa azienda e per quanto mi riguarda è un angelo.
    Chiudo il discorso dicendo che sono 3 anni che sono cliente di jd e jd ha sempre avuto 5 direzionali e son sempre stati i 5 soci che ci sono ancora. Già da questo si capisce quanto fandonie anno detto queste persone. Conoscendo il presidente sarà una di quelle persone che ha mandato via dall’azienda perché non ha l’onestà che li distingue infatti si capisce da quello che scrive che è vendetta personale perché alla fine in sostanza cosa gli ha fatto mi chiedo.

      • A.R.
        Deve essere l’acronimo di arlecchino rampante, giusto?
        Un’ altro pagliaccio che non si firma! Ma non vi vergognate!
        Uomini senza palle!
        Non voglio difendere nessuno perchè non ne ho interesse, ma chi non si firma in internet è definito pedone morente del tutto non credibile, io personalmente detesto chi scrive cattiverie senza dichiararsi, sono solo, come gia detto, vigliacchi senza senso di espressione, fantasmi senza identità.
        Deborah si firma nome e cognome bisognerebbe imparare dalle donne che hanno più coglioni di questo a.r..
        Questo blog è bello perchè lascia spazio di pubblicare e replicare su una tematica molto sentita, io stesso l’ho scoperto con una ricerca sulle inregolarità degli istituti di credito.
        Ma quando leggi cose senza senso di persone senza identità, cose non utili ma senza capo ne coda, non è utile.
        Per quanto riguarda sdl dalla visura è in liquidazione e quindi sta chiudendo ma penso ne siamo contenti tutti dato che da quello che si legge ha fatto tanti danni.
        Cresca a.r. cresca che fa meglio. Non rovini i blog.

        Giorgio Pelanza Rimini

  6. VI PARLA UNA PERSONA CHE HA COLLABORATO COME DIRIGENTE IN QUESTA “REALTA'” STATE ALLA LARGA DA JD!!….QUESTE PERSONE…I PROPRIETARI DI QUESTA AZIENDA ALTRI NON SONO CHE BUFFONI, PAGLIACCI, EGOCENTRICI E MEGALOMANI; (IN PARTICOLARE UNO SU TUTTI…) INVENTA SERVIZI DI VARIA NATURA SENZA AVERNE LE REALI COMPETENZE; COINVOLGE DIPENDENTI, COLLABORATORI E CLIENTI NEL SUO MONDO DELIRANTE E SENZA FONDAMENTO, COSTRUISCE UNA REALTA’ PARALLELA CHE ESISTE SOLO NELLA SUA TESTA MANIPOLANDO LE MENTI DEI POVERI MALCAPITATI DI TURNO, ILLUDE CLIENTI, COLLABORATORI E DIPENDENTI DI FUTURI ROSEI DI VARIO GENERE E POI LI ELIMINA NEL MODO PIU ABBIETTO E SQUALLIDO POSSIBILE… ASSUME RAGAZZI CON CADENZA QUASI MENSILE CON LE MODALITA’ PIU DISPARATE….IN BARBA MOLTO SPESSO ALLE PIU BASILARI LEGGI VIGENTI.

    HA SVILUPPATO UN FURBO SISTEMA DI PRE-ANALISI ATTRAVERSO LA FANTOMATICA ASSOCIAZIONE NAZIONALE IMPRENDITORI UNITI CHE ALTRI NON E’ CHE UNA SOCIETA’ ESENTASSE ATTRAVERSO LA QUALE FAR PASSARE GLI INGENTI GUADAGNI DELLE PERIZIE IN BARBA AL FISCO.

    MILLANTA DELIRI DI ONNIPOTENZA SEMPRE E COMUNQUE IN OGNI OCCASIONE

    AMA RAGGIRARE E MANIPOLARE LE MENTI DELLE PERSONE

    INOLTRE COSA ANCORA PIU SCONCERTANTE! E’ UNO CHE CREDE ALLE BUGIE CHE RACCONTA!!

    TRA I PROGETTI COMPLETAMENTE INVENTATI DI SANA PIANTA E OVVIAMENTE MAI REALIZZATI NEL 2015/2016 TROVIAMO:

    GIO’ GIO’ VACANZE: FANTOMATICA AGENZIA VIAGGI CHE AVREBBE DOVUTO FATTURARE OLTRE 50 MILIONI DI EURO ANNUI (SUPERANDO YALLA YALLA.IT)

    …nessuna traccia…

    JD CENTOVETRINE: INNOVATIVO PORTALE CHE AVREBBE DOVUTO OCCUPARSI DI
    INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE E RELAZIONI TRA ITALIA E CINA OLTRE AL “DONARE” MASSIMO PRESTIGIO ALLE AZIENDE CHE MALAUGURATAMENTE CI CASCAVANO ALL’INTERNO

    …nessuna traccia…

    OLTRE A TUTTA UNA SERIE DI SERVIZI “ACCESSORI” ALLA VERIFICA DELLE ANOMALIE BANCARIE

    E MI FERMO PER QUESTIONI DI SPAZIO…

    si spacciano per primi in italia sfottendo e deridendo il loro concorrente più famoso SDL CENTROSTUDI, SI “FREGIANO” DEL TITOLO DI CAVALIERE SENZA AVERE IL MINIMO SENSO DI CIO’ CHE QUESTO POSSA SIGNIFICARE REALMENTE! ONESTA’, LEALTA’, CORRETTEZZA ECC ECC…. SONO MOOOOOOLTO LONTANI DALL’ESSERE PRESENTI NELL’ANIMO DI QUESTE PERSONE

    P.S. UN CONSIGLIO DISINTERESSATO E SPASSIONATO: QUANDO VEDETE IN GIRO MARCHI COME:
    JD CORPORATION
    JD GROUP
    JD HOLDING
    JD AGENCY
    JD INTERTRADE
    JD STUDI LEGALI
    JD CENTOVETRINE
    ASSOCIAZIONE ANIU
    ECC… ECC…

    STATE ALLA LARGA!!!

    • In riferimento al commento del “Sig. Paolo”,
      la Direzione dell’azienda non ritiene necessario rispondere alle calunnie e diffamazioni gratuite, alle quali risponderà alle autorità competenti.
      La gestione della clientela è al primo posto nelle priorità dell’azienda.
      Sorge solo una domanda: possibile che in questo blog ci siano solo commenti negativi quando la società ha centinaia di clienti soddisfatti per la chiusura positiva delle posizioni?

      Ufficio Stampa JD

      • Gentile Ufficio Stampa JD Group,
        in questo blog non ci sono solo commenti negativi, questo blog è un blog che rispetta il diritto di critica di tutti, positiva e negativa.
        Potete contattarmi quando volete e darmi contatti anche di una piccola % di cliente contenti e li pubblichiamo, se hanno voglia ovviamente di collaborare
        Non tirate in ballo sempre il blog ogni volta che qualcuno vi muove una critica.
        La muovo io una critica su tutti, quando decidiamo di crescere? Di diventare adulti, con aziende serie e di affrontare con trasparenza e competenza sia le critiche che gli elementi positivi? Anzi magari collaborare con il blog per gli elementi positivi?
        Sono sempre a vostra disposizione quando volete.

        Costruttivi e trasparenti è l’arma vincente e questa è una chicca che vi regalo da professionista di questo blog.
        Grazie e buona serata
        DB

    • Che vergogna scrivere certe cose e colpire la sfera personale…. non commento!
      Dico solo (Sig.) Paolo si firmi con nome e cognome prendendosi le proprie responsabilità, non faccia il coniglio vigliacco.
      Lettore occasionale Giorgio .. Minchia che vergogna!

      • copiate proprio tutto da quei sòla dei vostri “cugini” di SDL, anche le strategia di “riparazione” post- sputtanamento

  7. Gentile Sig.ra Betti,
    vorrei se me lo concede, anche io esprimere qualche pensiero dedotto da alcuni fatti di cui sono a conoscenza.
    Riguardano l’ “Associazione” DECIBA- il dipartimento illecito europeo control… ah!
    No scusate, il Dipartimento Europeo Controllo Illeciti Bancari. 

    Dunque, mi va di raccontarle questa storia, parto dal principio: 
    Era un giorno buio e tempestoso, avevo appena mandato al diavolo una MD (sembra il nome di una droga) di Essedielle (scrivo così perché non hanno un marchio regolarmente registrato come quello in uso…ah ah ah )  la quale mi chiedeva di non tener conto dei dubbi sollevati dalla mia coscienza in quanto, secondo la stessa è perfettamente possibile vendere un prodotto (riferito ai contratti Essedielle) che non si conosce.
    Oh, mio Dio…sconcertato! Secondo la persona in questione non era opportuno conoscere gli aspetti tecnici della pratica di un cliente perché noi siamo normali venditori mentre dietro, in azienda c’è chi se ne intende, avvocati e commercialisti.

    Ovviamente dissento e a me non sta bene, quindi cerco sul web un’alternativa valida… e qui entra in Scena Gaetano Vilnò o Massimo Dini.

    Decido di chiamarlo, parla con lui un’ora al telefono e mi presenta DECIBA come l’azienda modello, correttezza, onestà, professionalità, serietà e …come dice lei nel suo articolo i soliti …bla…bla…bla.

    Incuriosito decido di passare qualche pratica da analizzare. Dopo qualche tempo di conoscenza mi propone di entrare in squadra e mi comunica di recarmi presso l’ufficio situato a Pieve Emanuele da Ilarione Fabiano. 
    Arriva il giorno e vado all’appuntamento. Dopo due ore di chiacchiere chiedo di vedere il magico software per analizzare i contratti bancari, in grado di rilevare anomalie, crea Parkinson alle banche, mal di testa ai direttori e dissenteria agli amministratori delegati, però è segreto e non si può vedere, Mistero della Fede. “Eh sai, mi dicono, non è ancora perfezionato, lo guardiamo noi anche perché è bruttino da vedere così!” Riesco a prendere la parola e insisto chiedendo di mostrarmi il software della Santa Sede, alla fine, cede.
    Eccolo quindi un normale software di calcolo meno preciso di Cloud Finance e molti altri, non è in grado di analizzare mutui SAL ma è più costoso. Mi dicono:”Se tu lo compri da noi puoi anche rivenderlo agli studi di commercialisti e te lo fai pagare quanto vuoi” .
    Insomma, un’invenzione alla Pierluigi Ighina, secondo Gaetano Vilnò.

    Boh!

    Torno la seconda volta e porto una sorpresa, tre mutui da analizzare,  dentro di me penso: “va bene il software che non può fare il SAL, ma almeno i mutui normali, li farà!” Niente. 3 ore passano e nessuna preanalisi esaustiva, Fabiano si limitata quindi ad andare sul web e vedere le tabelle ministeriali ed i relativi tassi TEGM. 

    Sempre più perplesso e incredulo proseguo nella mia attività reale che faccio normalmente ed un bel giorno mi contatta un tale con un accento alla Natalino Balasso.
    Ebbene, il Vice Presidente in persona, il responsabile commerciale vuole parlare con me, dimostratosi subito disponibilissimo e gentile lo prendo anche in simpatia (effettivamente lo è) ed iniziamo subito a chiarire alcuni punti, nei giorni successivi mi arriva il protocollo Manager da firmare, i vari costi per far parte della struttura, i requisiti bla…bla…bla.

    A mie spese, da sostenere per far parte della struttura DECIBA: costo pagina Facebook e Sito Internet, per altro orribile: € 350,00 +iva da pagare ad un certo Roberto che si fa pagare l’iva , ma poi lui non la paga perché ha una ritenuta diversa, quindi? Che si fa con l’IVA? Va beh, non facciamo troppe domande, suvvia.
    Protocollo Manager : investire su Facebook € 2000,00 euro mensili per la pubblicità, si in pratica ti dicono: “se vuoi guadagnare tanto come noi devi caricare sul web almeno € 2000,00 così i clienti ti chiamano e tu fai le pratiche. Peccato che poi sul sito del Manager viene messa una foto tessera piccola piccola a differenza delle foto di Vilnò, Fabiano e Nicoletti che stanno fisse nella prima pagina della Home, quindi penso:”e per quale motivo un collaboratore dovrebbe fare il contratto con il ” manager ” sfigato di turno quando può avere uno dei tre vertici?”

    Ma non finisce qui. se un eventuale cliente fa la pratica con il Manager sfigato la paga € 2500+ iva, se la fa con uno dei tre tra Vilnò, Fabiano e Nicoletti c’è lo sconto poiché non devono pagare le provvigioni al collaboratore , ancora dubbi in me e penso:”ah, ma quindi perché dovrei fare la pratica con uno che non è un vertice e mi costa anche di più? 

    SONO FINITO SULL’ISOLA DEI CANNIBALI. 

    Eh si, i collaboratori se la vedono grigia… ma i clienti ? 

    Dato che occorre “chiudere mensilmente ” non è possibile lavorare con criterio. 
    Ad esempio, se vi è da fare una richiesta ex 119 per il reperimento dei documenti che il cliente non ha in suo possesso, non è possibile far pagare prima il cliente e poi dopo 90gg, se va bene, iniziare a fare la perizia. Incassare i soldi 90gg prima non sarebbe poi così grave se il risultato fosse buono. Invece no. La pratica si fa anche senza documenti. Come? 
    Certo, la pratica si manda avanti ugualmente.
    E i periti? Tranquilli, i periti vengono pagati €150,00 euro a perizia. Ma non è il compenso a fermare le buone intenzioni bensì i dubbi e le contrarietà. Loro lo sanno fare il lavoro, non come i vertici che di perizie non sanno nulla. I periti, i primi, sanno bene cosa accade se viene presentata una perizia incompleta o sbagliata. Il cliente perde. Perde inesorabilmente. 
    Ma siccome non ci si può opporre vengono buttati fuori a calci, all’insaputa di tutti, e una volta scoperto che i periti ” originali ” non ci sono più , stesso metodo : sputtanati. 
    E gli avvocati accettano queste cose, ma come è possibile ? 
    E’ possibilissimo. Chiunque si permetta di dire “non è corretto mandare avanti tale pratica” viene buttato fuori subito e sputtanato a tutti gli altri del gruppo. 

    Un vero e proprio regime fascista dettato da Gaetano Vilnò che non ha ne competenze ne capacità in questo ambito. 

    Personalmente conosco 9 vittime di questi incapaci. Ho le loro perizie e pre analisi in mio possesso, magicamente in pre analisi viene indicato un valore nettamente superiore a quello indicato poi in perizia e una volta periziate nuovamente, alcune pratiche non presentano minimamente un briciolo di irregolarità.

    Io ho i documenti nel cassetto della mia scrivania. Qualcuno sta già presentando querela, qualcun altro…beh qui no si può scrivere lei mi censurerebbe! Intanto, nell’ aprile 2016 voci di corridoio riportano che DECIBA, per correttezza vero nome Financial Solution, abbia già emesso nr 97 fatture. ciò vuol dire circa € 300.000 euro di incasso. 

    Chi è Financial Solution? ah già.. una SRLS con capitale sociale di €900 intestata per il 95% ad una signora e per il 5% a Vilnò.

    A voi le conclusioni

    • Solite tecniche del multi-livello: chi rinuncia è un fallito, lo abbiamo mandato via perché abbiamo scoperto che lavorava male, allora è invidioso e parla male di noi perché non era meritevole del Paradiso che noi costituiamo per i clienti e per i nostri collaboratori.
      Un aspetto tra i tanti: oggi basta comprare pubblicità su Facebook ed ecco che corrono a portarti i mutui.

  8. Buona sera Sig.ra Betti, buona sera ai lettori

    La consulenza tecnica bancaria non può essere oggetto di vendita a mezzo di rappresentanti, venditori, agenti o funzionari, poichè il rapporto consulenziale è caratterizzato da elementi fiduciari e non commerciali.
    Pertanto, non esiste costo per una o più “perizie”, bensì esistono onorari che il cliente corrisponde allo Studio consulenziale o al Professionista, per redigere un lavoro peritale unitamente alla, ovvia e doverosa, consulenza e assistenza tecnica allo Studio Legale, per tutta la durata del Procedimento.
    L’Avvocato necessita di confronto con il Professionista, per redigere, ad esempio, le osservazioni alle comparse in costituizione, per le memorie I, II, III, per il verbale di udienza in cui vengono evidenziati i quesiti da porre al CTU (nella speranza che siano accolti); inoltre, vi è tutta la fase delle operazioni peritali, in cui si è presenti come CTP – Consulente tecnici di parte -. E molto, molto altro ancora.

    Tutto quanto premesso, non esiste l’affermazione: ho comprato una “perizia”.

    Esiste la dizione: ho conferito incarico, per redigere un lavoro peritale e relativa consulenza e assistenza tecnica, inclusa la partecipazione alle operazioni peritali, previa nomina di CTP.

    Grazie per l’attenzione.

    (sempre più!) Sbigottito

  9. Se volete sapere chi è jdgroup chiamatemi che ne ho di cose da dire e per quanto riguarda il signor Roberto farebbe meglio se stesse zitto.

    • Buongiorno a tutti,
      in primis, vorremmo ringraziare la Dott.ssa Deborah Betti per l’opportunità che offre a tutte le persone di potersi esprimere e raccontare le proprie esperienze.
      Ora intendiamo chiarire nei seguenti punti la posizione di Giuseppe, per chiarezza e trasparenza:
      1) è vero che il sig. Giuseppe si è proposto come procacciatore nella nostra società, ma è anche vero che è stato subito allontanato dopo che abbiamo scoperto che lavorava per una nostra concorrente (MOLTO CONOSCIUTA) e per i suoi gravissimi precedenti legali, in ambito penale. Andate a vedere la famosa operazione Peter Pan su google (operazione dove molti sono stati arrestati per spaccio di droga).
      2) è vero che è stato nostro cliente, ed è vero che gli è stato consigliato di fermarsi momentaneamente, in quanto la sommatoria è ancora poco ben vista e difesa dalla giurisprudenza.
      3) il sig.Roberto è stato un nostro cliente ed è tutt’oggi un cliente soddisfatto.

      Tanto è dovuto, nella speranza che questo spazio possa restare libero, ma non usato (come in questo caso dal sig. Giuseppe), per cattiverie personali da persona invidiosa e che lavora tutt’oggi con i nostri concorrenti, come si evince chiaramente dai suoi profili linkedin, Facebook etc…

      Ufficio Stampa JD Group S.p.A.

      • Gentile Ufficio Stampa JD, questo spazio è libero tutti possono dire la loro su questioni che riguardano questa delicata materia che vede anche voi protagonisti come venditori di servizi.
        Detto ciò vi chiedo gentilmente di smettere di far inviare commenti ai vostri collaboratori con relativa sponsorizzazione del vostro sito internet, che considero di cattivo gusto, la pubblicità le aziende serie la pagano, inoltre offensive nei confronti di chi, scusate si è comportato in maniera molto più compita di voi.
        Sulla sommatoria …passo, mi arrendo!
        2) La è vero che è stato nostro cliente, ed è vero che gli è stato consigliato di fermarsi momen
        taneamente,
        in quanto la sommatoria è ancora poco ben vista e difesa dalla giurisprudenza.
        Non mettete in campo la giurisprudenza se voi non avete chiare la differenza tra una banana e un mattone, i Magistrati e i tecnici questo lo hanno ben chiaro.
        Posso solo prendere in considerazione che abbiate consigliato al cliente di fermarsi, mi complimento solo per questo.
        Considero la questione Giuseppe conclusa e mi aspetto che rispettiate la mia richiesta.
        Grazie mille
        Deborah Betti

      • Ci sembrava doveroso chiarire un commento fatto contro il nostro gruppo da una persona, Giuseppe appunto, che lavora per SDL.
        Per gli altri suoi commenti, preferiamo non ribattere, ci rendiamo volentieri disponibili con lei ad un confronto in sede privata.

        Non è nostro interesse farci pubblicità attraverso il sul suo spazio, ma è stato solo fatto un commento di difesa motivata (questo pensiamo sia lecito).

        Cordialmente

        Ufficio Stampa JD

      • Gentile Ufficio Stampa JD Group,
        va bene che siamo considerati degli stupidi, noi ma non esageriamo.
        Il sig.r Giuseppe ha fatto il suo primo commento alle ore 21.11 del 16/01/2016 e ha scritto questo:
        “Se volete sapere chi è jdgroup chiamatemi che ne ho di cose da dire e per quanto riguarda il signor Roberto farebbe meglio se stesse zitto.”
        Ora scusate a me pare che abbia risposto allo spazio in cottradditorio che è stato dato al Sig.r Roberto, quindi non mi pare che abbia fatto commenti contro il vostro gruppo, ha dato una riposta precisa ad un altro utente che …si stava allargando in pubblicità! Questo è un fatto!
        Ora se non volete farVi pubblicità avvisate con regolare lettera pubblica i vostri venditori che tutti possono intervenire in questo blog ma che la smettano di inserire il rimando al vostro sito che tutte le volte prontamente cancello!
        Tutto qui!
        Grazie ancora e buone cose

      • Come già detto la Jd Group la conosco perché ci ho purtroppo lavorato e ho anche denunciato per diffamazione visto che sapevano benissimo chi sono e quali siano stati i miei trascorsi mai nascosti a nessuno perche io della trasparenza ne ho sempre fatto la mia arma vincente. Detto questo invito il presidente Scandella a confrontarsi personalmente con me e poi vediamo chi ne esce vincitore.

      • Voglio ringraziare la signora Deborah Betti per essere come sempre stata chiara e coerente. E, attenta osservatrice.

      • Stamattina voglio rispondere alle infamanti accuse che mi sono state fatte da quegli infami di Jd. Partendo dal fatto che io come cliente sono stato trattato come altri 250 che hanno pagato 2500 euro per venire a conoscienza che la sommatoria non viene riconosciuta dalla giurisprudenza, e alla mia richiesta di riavere dietro i miei soldi non mi hanno più risposto al telefono e mi hanno diffidato tramite il loro avvocato di presentarmi nei loro uffici. Ho lavorato per Jd quasi 7 mesi portando nelle loro casse 2/300 preanalisi e 15 perizie che ancora ad oggi nessuno dei miei clienti ha recuperato un solo euro hanno solo cacciato soldi. Sapevano benissimo dell’operazione “Piter Pan” visto che hanno anche provveduto a cancellare da Google tali informazioni, e comunque sono stato assolto perchè il fatto non sussiste mentre Jd Group mi hanno giudicato solo perche non avevano altro su cui aggrapparsi. Sono andato via io perché ho scoperto che consigliavano perizie senza nemmeno avere un contratto, ho scoperto che non è l’azienda che pensavo fosse, sono solo di facciata. Non lavoro per SDL Centrostudi non ho mai lavorato per SDL, sono andato in SDL Centrostudi a trovare 11 miei ex colleghi di Jd Group che dopo la scoperta di quanto sia poco seria Jd Group hanno deciso in blocco di passare in SDL Centrostudi, io faccio altro di lavoro. Detto questo invito tutti di andare sulla mia pagina e di leggere le prove di ciò che ho scritto, è rinnovo l’invito a Daniele e Giovanni a confrontarsi personalmente con me se hanno ancora un briciolo di dignità, dove vogliono anche in piazza anche se per la piazza ci vogliono gli attributi e loro ne sono privi.

      • Egregio ufficio stampa JD Group,

        tralasciando lo squallore con il quale avete tirato in ballo fatti di cronaca al solo fine di screditare un persona che è intervenuta come EX CLIENTE ABBANDONATO A SE STESSO DOPO CHE VOI AVETE INTASCATO I SOLDI, ma l’idiozia secondo la quale “la sommatoria è ancora poco ben vista e difesa dalla giurisprudenza ” dove l’avete letta? non è che anche voi, come tanti cialtroni ed incompetenti, avete preso soldi dai clienti facendo perizie sulla base della sommatoria tra tasso corrispettivo e tasso di mora perché, secondo le vostre (e di altri) fantasiose ricostruzioni, la sentenza 350/2013 avrebbe avallato questa teoria?

        PS se dico quello che dico è perché sono stato contattato da vostri ex clienti ed ho i documenti comprese le perizie. A tempo debito parlerò anche di JD Group e di Altre fantomatiche associazioni di cui posseggo i documenti e che sulla base di un’ interpretazione (volutamente ? ) errata di una sentenza hanno spillato quattrini ad ignari consumatori

      • Visto che, come vostro ultimo post ,di stamattina 23 -febbraio ,dove dite che bisogna sentire tutte le campane prima di giudicare ,mi potete spiegare perche’ mi avete fatto procedere contro la banca se sapevate che la sommatoria degli interessi non viene considerata davanti al giudice,e che io sono stata condannata a pagare una somma ingente sulla base della perizia da voi fatta? Andate a vedervi la mia pratica N.cliente 095765,magari mi risponda chi e’ venuto in azienda. Potete anche pubblicare la sentenza del giudice se pensate di essere nel giusto,io non ho nulla in contrario,anzi ,piu’ gente sa meglio e’.Aspetto presto vostre notizie, prima di prendere altri decisioni- A presto.

      • Io ho usufruito dei servizi JD group purtroppo, ho pagato fra tutto 5 mila euro e se all’inizio mi dicevano “lei è creditore di oltre 80mila euro verso la banca con la quale aveva il mutuo” alla fine, a nemmeno un mese dall’inizio del processo, il loro avvocato mi contatta per convincermi a disdire il tutto perchè pochissimi giudici davano valide le loro perizie. Incredulo cerco un altro avvocato in zona per controllare i documenti da loro preparati e viene fuori che AVEVANO SBAGLIATO TUTTE LE DATE DEI DOCUMENTI ANALIZZATI SBALLANDO COSI’ TUTTI I CALCOLI! Detto questo chiedo spiegazioni in sede dicendomi che loro non avevano sbagliato nullae che se avevo dei reclami allora avrei dovuto denunciarli… bè cari JD group, voi siete persino peggio delle banche in italia… il che è tutto un dire!

        oltretutto signori dell’ufficio stampa, oramai è da un anno che devo essere contattato telefonicamente, ma tanto i soldi li avete presi vero?

  10. Buongiorno,
    chiedo un consiglio. Ho un’azienda agricola con agriturismo, individuale,e ho avuto difficoltà a pagare il mutuo bancario,che è di circa 150.000 euro. Si tratta di difficoltà che vanno avanti ormai da anni, in quanto l’attività non va bene; la banca mi ha già iscritto al crif come cattivo pagatore e,nonostante io versi mensilmente il 90% dell’importo del mutuo, e io abbia cercato con insistenza di comunicare con la banca, questa non mi dà risposta su che cosa abbia intenzione di fare. Siccome temo che se entro 1 anno le cose continuano così ,rischio che mi sequestrino il fabbricato (che è ovviamente ipotecato con il mutuo). Una persona mi ha consigliato JD Group, io mi sono recato da loro e mi hanno chiesto subito 1.500 euro per fare la perizia , e mi hanno garantito che riuscirò per una buona parte del mutuo ad ‘esdebitarmi’…..io chiedo consiglio a voi,ma mi pare che,dai commenti che ho letto su questo post,non sia proprio affidabile come idea…..mi consigliate forse di rivolgermi a qualcun altro (direttamente ad un avvocato che proponga un piano di rientro alla banca, o ad un’associazione consumatori?) Grazie mille saluti

    • Ciao Antonio,
      ti ho inviato una mail privata.
      La situazione finanziaria va guardata a 360° non è detto che la perizia sia lo strumento che ti serva per poter sistemare la questione che hai descritto.
      Professionisti seri ci sono, rispondimi in privato, ti ho inviato una mail.
      Intanto cari saluti e auguri

    • Le consiglio di evitare jdgroup il motivo è molro semplice li conosco dall’interno avendoci lavorato per qualche mese. Sono anche stato loro cliente fino alla mediazione poi mi hanno dato la perizia e mi hanno liquidato dicendomi che il mio mutuo era in sommatoria e che se andavo avanti perdevo con la mia banca, i soldi che ho speso se li sono tenuti perche la spesa per mangiare la fanno con i miei soldi visto che non sono capaci a recuperare

    • Sig. Antonio non si affidi a jdgroup perché come si evince dall’ingresso dei loro uffici vivono in un bunker con i loro seguaci. Se un’azienda no ha problemi non ha motivo di alzare palizzate.

  11. Posso dire che dopo tutti i post messi dal Sig.Roberto, mi viene da dire che mia e’ la prima sentenza persa dalla JD Group, che oltre ad averci illuso che avremmo riavuto una cifra ingente da parte della banca per usura/anatocismo ci siamo ritrovati condannati a pagare tutte le spese dichiarate dal giudice nella sentenza finale.
    Noi con molti sacrifici stiamo pagando ,ma devo dire che la Jd Group ci ha deluso profondamente,all’inizio sono sempre disponibili,ma a loro interessa solo fare la perizia che e’ sempre fortemente consigliata e poi se ti va bene e la banca si presenta alla mediazione ok ,altrimenti per loro che hanno gia’ guadagnato, passi alle fasi successive, tutte a pagamento naturalmente e se hai fortuna vinci ,nel mio caso ho perso.
    Ma nella mia ignoranza solo leggendo la sentenza vi sono sorti molti dubbi sulla capacita’ di questa azienda.
    Adesso mi sorge il dubbio leggendo anche i post precedenti ,e sto verificando ,che quello che loro presentano al giudice non e’del tutto veritiero. Sopratutto e’ deludente il fatto che ti mettono davanti avvocati che non hanno nessuna esperienza e che hanno iniziato da qualche anno.
    Vi faro’sapere se ci sara’ un riscontro con la Jd group ,in caso pubblichero’ la mia di sentenza ,che riporta direttamente dal giudice il motivo perche’ abbiamo perso ,e’che non fara’ molto piacere alla JD Group, che in tutta risposta, quando ci hanno comunicato che oltre ad avere perso dovevamo anche pagare una cifra importante ,ci hanno detto che sono cose che capitano.
    Io e mio marito ci siamo disperati ma dobbiamo per il momento pagare e sperare in una giustizia seria .
    Un ultima parola per dire che mi dispiace per quelli che come me si sono imbattuti in questa societa la Jd Group ,mandati in buona fede anche da me per passa parola.
    cordiali saluti

    • Ecco qui Anna, sei la conferma di quello che da mesi vado farneticando, siamo cavie da laboratorio…e in un momento di crisi nazionale come questo non è veramente il caso di fare esperimenti. Inviami comunque la tua sentenza per condividere le info e per infornare, spero con tutto il cuore che la JD Group si comporti diversamente dalla SDL Centrostudi. In ogni caso tienimi aggiornata per favore. Un abbraccio di sentita solidarietà Deborah

    • Com’era la storia Roberto? JD GROUP è la prima in.Italia , JD nom PERDE MAI ….MI ricorda qualcuno…….aspetto ancora la querela ……tra lei ed SDL per aspettare la querela mi avete fatto saltare le vacanze estive…..

    • Signora mi rendo disponibile ad analizzare la perizia di questi signori e vedere se si basa su presupposti fasulli o se comunque ci.sono stati errori da parte loro in modo da richiedere il risarcimento del.danno. Inoltre da quello che mi è parso di capire si è anche beccata la lite temeraria giusto?

      • ho richiesto tutto il fascicolo depositato in tribunale per vedere la perizia che all’inzio ,avendo dei dubbio ho richiesto,ma me la consegnavano solo dopo avere pagato il 15% del periziato ,una cifra assurda x noi.
        Comunque ringrazio e se non ci saranno risposte concrete dalla JD, valuterò la sua disponibilita nel fare le verifiche dovute . cordiali saluti

      • Anna le chiediamo la cortesia di tenerci aggiornati, abbiamo bisogno di buone notizie, io ho bisogno di bune notizie e vorrei vedere un finale alla Volkswagen e non alla SDL… un appello all JD Group a fare la differnza!

      • Perché nessuno dice alla Sig.ra Anna che, dal fascicolo del Tribunale, può estrarre copia di tutto ciò che vuole?

  12. Deborah
    Ma noi informiamo che le cause si possono perdere, sia sugli accordi, sui siti e sulle pubblicità che trasmettiamo. Le perizie si sa che sono redatte da periti titolati e abilitati, ma se un avvocato con una perizia a norma di legge sbaglia il quisito o la domanda, non è colpa di chi vende o ne fa la redazione della stessa.
    Comunque mi piacerebbe conoscerla e nonostante sfiduciata da una sentenza negativa farle capire, che con la forza della legge si può vincere.
    Nel suo caso, da quello che ho capito la perizia faceva acqua e la citazione è stata sbagliata, quindi non ha ottenuto la ragione e il risultato prospettato.

    Roberto

  13. @ roberto negro
    Sarebbe cosi gentile da postare i suoi documenti che attestano il recupero dei soldi? Sa perché ? Perché dire “leader nel settore, non ha mai perso una causa e come quantità e qualità delle chiusure in stragiudiziale” mi.suona come una boutade alla SDL ……almeno.loro si fermavano al 96%’…..caro roberto negro e se ti dicessi che ho qualche sentenzina della JD che non.è proprio vincente? del caso Soso non ha nulla da dire?

    • Sig.Antonio, “collaboratore di sdl”, il caso Soso non mi dice propri nulla.
      Se sono sentenze, sono pubbliche quindi la invito a pubblicarle. Avviserò immediatamente JD delle sue affermazioni diffamatorie, si aspetti una querela da JD perchè sicuramente la faranno alla polizia postale. Sono laureato in economia e commercio dal lontano 1998 e imprenditore per scelta.
      Debora e Antonio vi invito a conoscere chi ci mette la faccia tutti i giorni e lo vedete anche sul sito
      Leggete la lettera del Presidente sulla spalla a destra,l’ha scritta il nostro Presidente che è stato massacrato dalle banche e non le ha perdonate.
      Sono pronto a farvi vedere le mie chiusure in stragiudiziario quando volete e dove volete. Se voi dite che JD ha perso una causa pubblicatela. Esistono anche Aziende oneste! E le cause se fatte con perizie serie non si perdono. Se la difendo è perchè a me hanno salvato la vita.

      Roberto

      P.S. non volevo farmi publicità ne farla a Jd Group. Mi avete chiesto che lavoro faccio e allora vi ho spiegato. Dopo questa non risponderò più, vi aspetto da me quando volete.

      • Roberto, forse non lo sa ma se inserisce i link al sito di una azienda questo è fare pubblicità.
        Nessuno voleva farla adirare, io voglio solo farla riflettere che, in merito alle cause, è matematicamente impossibile averle TUTTE vinte. Non solo per JD o SDL e chi più ne ha più ne metta, per tutti sia in diritto civile che penale in qualsiasi campo; è IMPOSSIBILE! Ci pensi bene, parli con il suo avvocato vedrà che le darà spunti di riflessione su questo.
        Questo è quello che contesto fortemente in questo blog, l’abuso della frase “abbiamo vinto tutte le cause”, che da quanto da lei riportato pare SDL vi ha clonato, è SBAGLIATO! E’ fortemente sbagliato procurarsi clienti attraverso SLOGAN come
        “la prima azienda nel non aver mai perso una causa, la prima azienda come qualità e quantità di chiusure in fase stragiudiziale”.
        Mi scusi le faccio un esempio pratico, quando anni fa, mi pare anno 2006 è uscita la possibilità di fare l’operazione al laser agli occhi con il recupero della miopia totale, si parlava di 10/10 fissi, non ho sentito NESSUNO, ripeto NESSUN chirurgo dire questa frase: “siamo i primi a cui TUTTI GLI INTEVENTI SONO ANDATI BENE, pazienti recupero totale al 100%” EFFETTI COLLATERALI – NESSUNO, vai avanti andate tranquilli!
        E’ giusto lavorare ed è bello che lei creda in quello che fa, così come quelli che lavorano in SDL, ma FATELO con ETICA, chiarezza, trasparenza, nessuna spinta da violenza commerciale verbale tipica e normale in un venditore.
        Vuole sapere perchè la penso così?
        Perche se lei mi vende una borsa super decantata come farebbe un bravo venditore, al massimo se mi trovo male, che può succedermi? Non la userò più o la regalerò a qualcuno di famiglia a cui può andare meglio … ma voi non vendete borse, voi vendete perizie da spendere in giudizio (in Tribunale) e mentre voi avete incassato, a noi rimane l’onere di subire gli effetti collaterali sia del Tribunale che della Banca; quindi avete TUTTI il DOVERE MORALE ed ETICO prima di mettermi sotto i ferri, prima dell’operazione di farmi sottoscrivere il Consenso informato.
        CONSENSO INFORMATO: “In Italia il consenso informato è una forma di autorizzazione del paziente a ricevere un qualunque trattamento sanitario, medico o infermieristico, previa la necessaria informazione sul caso da parte del medico proponente: in sostanza il malato ha il diritto/dovere di conoscere tutte le informazioni disponibili sulla propria salute e la propria malattia, potendo chiedere al medico tutto ciò che non è chiaro, e deve avere la possibilità di scegliere, in modo informato, se sottoporsi a una determinata terapia o esame diagnostico.”
        https://it.wikipedia.org/wiki/Consenso_informato
        Buona Serata

      • Caro Roberto, anzi carissimo Roberto le rispondo per interlinea:

        “Se sono sentenze, sono pubbliche quindi la invito a pubblicarle. Avviserò immediatamente JD delle sue affermazioni diffamatorie, si aspetti una querela da JD perchè sicuramente la faranno alla polizia postale”

        Nessun problema anzi le invio le mie generalità senza scomodare la polizia postale che ha cose più serie a cui pensare. Però l’avverto tenga presente che qui ha paventato percentuali di successo del 100% e qualora ci fosse anche una sola sentenza sfavorevole lei diventerebbe passibile di controquerela

        “Sono laureato in economia e commercio dal lontano 1998 e imprenditore per scelta”

        complimenti vivissimi

        “Debora e Antonio vi invito a conoscere chi ci mette la faccia tutti i giorni e lo vedete anche sul sito”

        lei mette la faccia tutti i giorni per cosa? il sottoscritto è da più di un anno che sta spiegando e DIMOSTRANDO come operano questi di SDL sotto il nickname tonyrux

        http://www.finanzaonline.com/forum/mutui-finanziamenti-e-prestiti/1595362-pareri-su-sdl-centrostudi-spa.html

        io ho sempre sostenuto che sarebbe andato a finire così! e lei invece la faccia come l’ha messa ? ha fatto denunce? ha dato spiegazioni ? no viene qua a vantare percentuali di successo stratosferiche e mettere il link per fare la pubblicità lei come altri di altre società che vengono qui ora farsi belli dicendo che loro avevano denunciato, avevano m esso la faccia e bla bla bla MA QUANDO? e DOVE? ci manca solo lo spot con Mike Buongiorno, buonanima, e siamo apposto per essere diversi da SDL

        “Sono pronto a farvi vedere le mie chiusure in stragiudiziario quando volete e dove volete. Se voi dite che JD ha perso una causa pubblicatela.”

        Bene facciamo così quante ne avete vinte 13000 , 20000 ? mi mandi per posta elettronica tutti ma proprio tutti i procedimenti così mi farò delle belle letture estive

        “Esistono anche Aziende oneste!”
        non né dubito …peccato che è mia opinione che siano veramente pochissime

        ” E le cause se fatte con perizie serie non si perdono”

        invece a me risulta che anche con perizie perfette si perdono le cause. Mi tolga una curiosità lei dice che siete i primi in italia ad essere nati bene da visura camerale quando siete nati ?(possibilmente senza prendere la palla al balzo per piazzare di nuovo il link e farsi pubblicità)

        “P.S. non volevo farmi publicità ne farla a Jd Group. Mi avete chiesto che lavoro faccio e allora vi ho spiegato. Dopo questa non risponderò più, vi aspetto da me quando volete.”

        veramente il link lei già l’aveva piazzato sotto un altro post di questo blog dove nessuno le aveva chiesto ne chi fosse ne che lavoro facesse ma mutu proprio ha parlato della sua società postando il link

      • ah dimenticava a querelarla dovrei essere io per avermi dato del “collaboratore di SDL” non poteva arrecarmi offesa peggiore 🙂

      • ahhahah quindi mi faccia capire una cosa ….io alludo alla possibilità che le percentuali del 100% da lei vantate non siano propriamente corrette nominando un cero caso Soso e lei minaccia di querelarmi poi viene qui e mi da del cretino e dello sfigato cosa molto più grave e io che dovrei fare non dovrei querelarla? oltretutto dopo che lei ha riconosciuto che forse il caso Soso da me indicato esiste ?
        che poveraccio che è……
        allora quando mi deve arrivare questa querela? guardi che io resto apposta a casa e non vado in vacanza solo per riceverla poiché non vorrei che il messo notificatore non trovandomi la riporti indietro

      • Avanti mi dica quando è stata creata questa società così vediamo se l’affermazione ” è la prima in Italia ad essere nata” sia la solita boutade detta per fare i fighi e farsi un po’ di pubblicità o se corrisponde a verità

  14. Ciao a tutti,
    smettelela di credere alle bambole e impariamo a capire che quando si va in giudizio si può perdere, che dire di SDL ? Un azienda non ti dirà mai che perdi.
    E dell’ordine dei commercialisti che li ha patrocinati sapete cosa penso? Che un ordine non deve per deontologia schiararsi con aziende ma sapendo che barbone è il presidente ci si aspetta di tutto , “considerata la cattegoria poi”!
    E le perizie di SDL …..se fanno perdere le cause come dite comlimenti a chi le fa “luminari” mah…..no coment!!!

    Ma davvero la gente è così Credulona?

    Roberto

      • Cara Deborah, il successo di queste persone è che hanno creato un multi-level e hanno fatto, di un servizio utile, un business sulla pelle delle persone che perdono le cause e sono condannati alla socconbenza e alle lite temeraria. Il titolare faceva parte in passato della “Star service”, un multi-level del mondo assicurativo che ha messo in ginocchio tantissime persone arricchendone poche. Ma parliamo dei consulenti che propongono il servizio: ex casalinghe, meccanici, muratori ecc. ecc… che senza nulla togliere alle suddette categorie, non sono persone propriamente indicate a proporre il finanziario. Non credi? Ma le persone quando si trovano dinnanzi a questi “consulenti”, come fanno a fidarsi ???
        Con stima Roberto.

      • Caro Roberto, nella mia esperienza io non ho conosciuto solo ex casalinghe, meccanici, muratori … il pubblico a cui si rivolge SDL Centrostudi è formato da imprese, controllano il leasing dei capannoni, i mutuo sugli immobili i conti correnti. Poi ci sono anche le famiglie con i mutui, ma tra i lavoratori in reparti come il meccanico e l’elettricista ho visto anche diplomati come geometri, o laureati ingegneri, architetti e la lista va avanti. Questo per dire che il problema, secondo il mio modesto parere, non sono il tipo di clientela legata alla professione o al grado di istruzione ma l’intero IMPIANTO delle informazione che continuamente viene manipolata a volte stravolta. Infatti se vogliamo cercare informazioni su SSI come facciamo? C’è poco in rete e a volte quel che c’è è difficile da “tradurre” ergo uno si stufa, se poi inserisci che a presentarti un contratto da firmare per l’acquisto di un prodotto SDL Centrostudi è il tuo amico di famiglia, tua sorella, il parente “XY” che sai che non lavora da 2 anni e anche se non ti è simpaticissimo sei felice per lui che ora sta lavorando, basta a questo punto un sito piacevole e il GIOCO è fatto. Business GARANTITO a pioggia !
        Guarda per esempio questa frase di stamattina, fresca fresca pubblicata sul sito SDL Centrostudi – eccola “Tribunale di Reggio Emilia – Nuove Conferme sulla Validità della Tesi della cd Sommatoria” (mi scoccia ma devo mettere il link per dimostrare quanto sto per dire, distorsione di informazioni) https://www.sdlcentrostudi.it/tribunale-reggio-emilia-nuove-conferme-validita-tesi-c-d-sommatoria/ – scarica ora la Sentenza e leggila e dimmi anche tu se rispetto al titolo iniziale pubblicizzato quello che intende il titolo è veritiero rispetto a quanto scritto dal Giudice in questa sentenza – la questione è tecnica, e ti assicuro anche io fatico a capirla ma quanto c’è scritto non è rappresentato dal titolo iniziale… per me non lo è. Distorsione di informazioni e vendita di prodotti all’interno delle reti personali della gente … è giusto?
        Ho come ha già espresso un mio amico “si è dato inizio ad innescare una guerra tra poveri!” da una parte chi ha difficoltà economiche/forse sospetti di errori bancari (o accertati come il mio) dall’altra quelli senza lavoro!

    • Sig. Roberto Negro, mi potrebbe dire, gentilmente, qual è il suo lavoro? Mi risulterebbe più facile capire, a fondo, il significato di quello che ha scritto. La ringrazio.

      • Caro Leonardo e cara Debora,
        Io collaboro con la prima azienda che ha scoperchiato le irregolarità bancarie, prima per data di apertura (basta vedere le visure camerali) e oggi leader nel settore, nel non aver mai perso una causa e come qualità e quantità di chiusure in fase stragiudiziale. Li ho conosciuti come cliente e quando mi hanno fatto realmente recuperare i soldi, tanti soldi, sono riuscito a chiudere l’azienda pagando tutti i debiti grazie ai recuperi.
        A quel punto ho chiesto al presidente della società di poter collaborare con lui come agente, dietro una formazione molto seria mi sono instradato alla collaborazione e quando ho visto che aiutavo tante aziende ho chiesto di poter aprire un franchising nella provincia di Verona, e l’ho aperto.
        E’ un peccato che da un’idea così bella, avuta dal nostro presidente che è stato vessato e massacrato in prima persona vent’anni fa dalle banche, molte concorrenti nate dopo abbiano usato, con la scusa di aiutare, certe situazioni per fare business. Non voglio parlare di XXXXXXXXX perchè mi farei pubblicità e non è mia intenzione, però voglio dirvi che di una cosa brutta che si chiama fotocopia c’è sempre un originale e vi garantisco che se i servizi sono usati non solo per fare business salvano aziende e privati. Io questa cosa la vedo giornalmente.
        Chissà se queste parole verranno pubblicate, se si, allora vuol dire Deborah non è una costruzione di un castello diabolico portato avanti da chi sappiamo.
        Un abbraccio
        Roberto

      • Sig. Roberto Negro, vorrei sgombrare il campo da ogni possibile equivico, dovrebbe cercare di non usare il termine “caro”, almeno con me, perché non la conosco e questo non è un blog per incontri, tenuto conto, per altro, che mi sono rivolto con il lei. Venendo a quanto lei afferma, ritengo, gli imprenditori che si reiventano consulenti, una pessima cosa. Inoltre, dovrebbe approfondire la differenza che c’è tra patrocinio e convenzione, a proposito dei commercialisti. Concludo, le cause si possono anche perdere, ma solo quando l’esito è incerto per mancanza di precedenti. La Sig. Deborah Betti non doveva andare in Tribunale, perché, oggettivamente, non c’erano i presupposti e personalmente ritengo che il suo avvocato debba essere denunciato per patrocinio infedele, malgrado, proprio in questi ultimi giorni, c’è chi ne tesse le lodi.

      • Gentile Roberto,
        potrei star qui a discutere per ore…
        la prima azienda per apertura ci sta anche, leader nel settore (già sentita!)
        nel non aver mai perso una causa (già sentita!)
        come qualità e quantità di chiusure in fase stragiudiziale (già sentita!)
        Deborah è una cittadina che ne ha piene le P….E di sentire C…..E!
        Una che vuole che siate più umili (non esistono ne avvocati ne aziende che NON PERDONO MAI LE CAUSE!)
        e che diciate la verità, e magari senza farvi pubblicità attraverso un servizio privato messo a disposizione gratuita ai cittadini come me.
        e soprattutto VI PRENDIATE la responsabilità di quel che FATE!
        Il castello diabolico è nella testa di chi non ha le PALLE di metterci la faccia in quel che dice e che quando parla si allontana dalla realtà per i propri scopi di lucro!
        La saluto e se deve commentare ulteriormente, ci metta la faccia, la costruttività nel fare qualcosa di buono e non per farsi pubblicità! Altrienti le invio la fattura per uso di spazi pubblicitari!

  15. ah usura soggettiva che però è molto utile a “gonfiare” il recuperabile ed indurre il cliente con maggiore facilità a mettere la firmettina sul contatto….insomma le vecchie pratiche da venditori door to door anni ’80.

  16. vada Egregio vada ci spieghi da dove viene questa e se rientrano nelle 54 cause perse il cui conto è portato dallo statistico Dott. Bertollo

    http://www.almaiura.it/allegati/Udine_518.pdf

    scommetto che anche questo ha …vint…ehm recuper…vabbè lasciamo stare

    Da notare che per l’ennesima volta se ce ne fosse bisogno che gli è stata bocciata la baggianata dell’usura soggettiva senza la dimostrazione dello stato di bisogno…….
    il motivo l’ho ampiamente spiegato qui
    http://www.finanzaonline.com/forum/mutui-finanziamenti-e-prestiti/1595362-pareri-su-sdl-centrostudi-spa-51.html
    aspettiamo repliche dai luminari……

  17. che poi concentrati sulla questione del software non avete notato un’altra cosa ovvero che nel documento inviato alla sig.ra Betti da suo amico
    http://www.deborahbetti.it/wp-content/uploads/2015/06/Comunicazione-Clienti_SDL-Centrostudi-Spa.pdf

    si continuano a sparare percentuali di successo non veritiere ed assolutamente fasulle come : “94% di cause vinte (DATO SOGGETTO A VARIAZIONE ahahahahha da ridere)”
    oppure le frasi must come :
    “Un Investimento sicuro per un risultato CERTO ”
    ” Il cliente paga SOLO per la SOLUZIONE DEI PROBLEMI”

    com’era la storia EGREGIO ? diffidate da chi vi promette risultati sicuri ? da chi dice di vincere le cause per certo ? ma per risoluzione dei problemi intende come sono stati risolti alla signora Raffaella ( http://www.deborahbetti.it/sdl-centrostudi-perde-nel-tribunale-di-bergamo/ )
    e agli altri che ogni giorno ci contattano ? su Egregio risponda o anche lei deve stare agli ordini di scuderia dell’illustrissimo avv. Phd . MbA che ha imposto il silenzio stampa a tutti visto le magre figure che stavano facendo a destra e a manca nella rete nel cercare di controbattere a dati certi ?

    disse una volta un grande magistrato ed un un grandissimo uomo che: ” le organizzazioni vanno colpite nel portafoglio….”

  18. Buon giorno Deborah, purtroppo sono incappata anche io in SDL ed ho avuto una bella fregatura!…nel mio caso la vicenda si è conclusa abbbastanza in fretta nel senso che ho fatto in tempo a rivolgermi al mio avvocato di fiducia per chiedere la recessione del contratto con SDL prima di intraprendere la procedura legale con la banca, cioè ancora prima di mediare con la banca…io e mio marito ci siamo resi conto della fregatura e di aver BUTTATO VIA I NOSTRI 2400 EURO VERSATI A SDL, subito dopo l’incontro con l’avvocato assegnatoci da SDL, (che tra le altre cose abbiamo scoperto un giovane avvocato di 35 anni che è iscritto all’albo avvocati come praticante/avvocato), perché questo avvocato ci ha messi davanti al fatto che non era così matematico spuntarla con la banca, ci ha spiegato che la procedura sarebbe stata rischiosa, quando invece gli intermederi di SDL PRIMA DI farci firmare IL CONTRATTO ti fanno credere che una volta redatta la perizia econometrica (del costo di 2400 euro MAI CONSEGNATACI),e accertata l’usura bancaria, sarebbe stato nostro diritto per legge procedere con la vertenza per chiedere l’annullamneto del mutuo e farci rimborsare gli interessi versati……..e allora abbiamo mangiato la foglia come si suol dire….,tra l’altro SDL ci aveva rassicurati sul fatto che qualora avessimo voluto ritirarci dal contratto, eravamo coperti dalla loro polizza cosidetta GOLD, e potevamo riavere indietro i nostri soldi, invece non è andata affatto cosiì!!!la polizza in questione non copre un cavolo, e tra l’altro la ragazza che mi aveva fatto firmare il contratto con SDL mi confesso’ poi che SDL istruisce i suoi intermederi a dire un sacco di balle pur di accaparrare il cliente….

    ora, col mio avvocato abbiamo inoltrato a SDL una richiesta di rimborso, stiamo aspettando che si degnino almeno di darci una risposta che credo mai arriverà… !!!! e mi chiedo con che coraggio su canale 5 venga mandata in onda la loro pubblicità, ma non sanno della multa che SDL ha avuto di 100.000 Euro dall’ANTITRAST per PUBBLICITA’ INGANNEVOLE???

    Questa è stata la mia esperienza stranegativa con SDL, mi vengono i brividi a pensare a quello che avrei potuto passare una volta intrapresa la causa legale nei confronti della banca, alla fine l’ho scampata appena in tempo anche se non rivedro’ più i miei 2400 euro messi da parte con sacrifici;
    credo che bisogna fermare questa società che lucra sulle persone oneste che si trovano in difficoltà economiche e che sperano ci sia ancora per loro una possibilità per vivere più dignitosamente e purtroppo si fidano non sempre delle persone giuste…
    Questa è la mia testimonianza, spero possa essere utile a molte persone. Laura M.

    • ….sono un consulente Sdl….sento tanti …..blaa..blaaaa….ho è un gioco che state facendo è non capisco lo scopo (ma sicuramente l’ho avete)noi facciamo formazione ….!!!i nostri avv.sono degli stimati professionisti……è per esserlo non devono avere per forza più 35 anni….si puo’essere un buon avv.anche a 35 anni……e tanto x informarvi negli ultimi corsi formativi ci è stato detto proprio dal nostro Presidente di non tener conto dei mutui sulla base della sommatoria …..è forse voi non siete informati bene !!!ma ‘i nostri
      legali anche trentacinquenni al primo colloquio gratuito insieme al cliente prendeno in visione la preanalisi è si decide se la stessa puo’portare ad un risultato soddisfacente x la tutela del cliente …a me” è capitato diverse volte che ‘ la pratica non risultava efficace ed è stato sconsigliato al cliente di agire …..!!!!!!credo questa crimilazazione del consulente o commerciale che sia è troppo esagerata…..ognuno di noi ha una sua etica ….forse qualcuna a volte sbaglia!!! Sicuramente. ..!!!!!! anche fior fiori di avvocati sbagliano aziende falliscono xche’sicuramente qualche dirigente ha commesso degli errori…..sicuramente bisogna sbagliare di meno …….!!!!!!Giallorenzo

      • Giallorenzo,
        però un po’ di italiano scritto è gradito!
        Sai che io non ho capito un cavolo leggendo il tuo commento?
        Per fortuna ho capito solo che FINALMENTE dopo CENTINAIA di famiglie portate in Tribunale contro le Banche con la teoria della SOMMATORIA avete smesso, vi siete DISINTOSSICATI.
        Finito di applicare fantasiose teorie lontane dalla matematica, dalla giurisprudenza e dalla logica sui mutui.
        Sono felice, grazie per l’informazione.

  19. e chissà come mai tutti questi illustrissimimegadirettoridirigentiaccademicieccecceccblablabla MAI una volta pubblicano sentenza vinta.
    Eppure sono così veloci nel pretendere il PAGAMENTO ANTICIPATO di cifre vergognose.
    Cara Giustizia, quanto ci mettiamo a capire di che reati stiamo parlando? A quando un bell’arresto comune e un calcio in culo a questa gentaglia?
    Oppure bisogna mettere insieme una serie di denunce contro la Magistratura per omissione di atti d’ufficio?
    Continuate ad arrestare ladri di pollo, mentre i 40 ladroni scorazzano liberi e felici e continuano nelle loro angherie. Avete idea di quanti trust i signori in questione hanno già fatto?

  20. Ops……….Sig.ra Betti mi è appena arrivata una bella sentenza su conti correnti con LITE TEMERARIA proveniente dal Tribunale di Milano sesta sezione civile del giudice Antonella Cozzi, se non erro lo stesso suo giudice, e datata 25/11/2014 pochi mesi dopo la sua in cui il giudice ha rigettatto le richieste di parte attorea per le sue stesse motivazioni e per altre cose abbastanza gravi…………

  21. Sig.ra Betti mi meraviglio di lei….non conosce l’associazione Deciba ? Ma come? Sono i più credibili nel panorama italiano in fatto di usura così come si dice sui 5/6 siti di loro proprietà( giusto appunto per parlare di manipolazione delle informazioni) ma poi dico io scherziamo? Nel comitato scentifico ci sono fior di luminari : c’è il dott. Vilno’ tra i massimi esperti di.diritto bancario ( sempre stando a quanto.detto sui 5/6 siti di sua proprietà o comunque a lui riconducibili) nonché recent graduat alla prestigiosissima popolare di Milano e a mio avviso prossimo professore emerito, poi da parte di SDL abbiamo il Cav. Av. Avv. Phd. MbA. Prof ducaconte Serafino Di Loreto avvocato internazionale con specializzazione in diritto spagnolo e che mi dicono parlare uno spagnolo da fare invidia a Miguel Bose’ infine abbiamo l’altro illustre luminare Magnifico Rettore Prof. Dott. Pigolotti Stefano. Sig.ra Betti vuole dire che cotanta illustrissima scienza non è in.possesso degli attestati necessari per certificare software ed albo dei professionisti e che si tratti della solita sparata fatta al solo scopo di manipolare informazioni e accalappiare clienti?
    Per